Resta in contatto

Rubriche

Serie A, il punto. Cagliari: quei tre minuti finali che possono cambiare la stagione

I gol contro il Parma di Pereiro al 91’ e soprattutto il colpo di testa di Cerri al 94’ fondamentali per credere nella salvezza

La salvezza per il Cagliari è tutta da conquistare, al netto della decisione che la Lega Calcio prenderà contro i club che hanno detto si alla creazione della Superlega. Ma è indubbio che, il finale di Cagliari-Parma abbia acceso all’improvviso una grande speranza. Al 90’ i rossoblù erano virtualmente in B poi, quattro minuti dopo la prospettiva grazie a Pereiro e Cerri è cambiata. Neanche il 3-1 in rimonta di ieri del Torino (sulla Roma) ha smorzato gli entusiasmi da parte dei tifosi, anche loro umorali. Dai commenti social tanti hanno confermato che, col Parma avanti 3-1 hanno cambiato canale, o addirittura spento la tv, perdendosi così il pazzesco 4-3 finale.

IL RISPETTO CHE MOLTI NON HANNO… Non è chi vi scrive che deve commentare in merito. Ognuno fa la scelta che vuole: ci mancherebbe. Ma è anche vero che il Cagliari lo si ama nel bene e nel male, così come è purtroppo vero, che il tifoso ci mette un attimo a salire sul carro del vincitore, dimenticandosi di aver insultato una società o ancor peggio un giocatore. Alberto Cerri non sarà un fenomeno, ma va rispettato da tutti noi. Che, se vogliamo rispetto e non lo diamo, dobbiamo farci un serio esame di persona.  Ancora chi vi scrive ripete: non sappiamo se il Cagliari si salverà o meno, ma se non è con quasi i due piedi in B, molto lo deve alla zuccata di Cerri: grazie Alberto!

Da qui al 24 maggio il percorso verso la permanenza va ancora affrontato, così come le difficoltà. Mercoledì sera Nainggolan e compagni saranno di scena alla Dacia Arena contro l’Udinese, domenica alle 18 alla Sardegna Arena arriva la Roma (pochi giorni dopo impegnata nella semifinale di andata di Europa League contro il Manchester United) quindi di seguito le trasferte in Campania contro Napoli e Benevento, questo atteso scontro diretto come quello con la Fiorentina, prima degli ultimi due atti contro Milan e Genoa.

IL PUNTO DOPO LA TRENTUNESIMA GIORNATA. Pareggiando 1-1 a Napoli, l’Inter si avvicina allo scudetto. Solo un terremoto calcistico nelle ultime sette gare potrebbe cambiare le cose. La lotta è per gli altri tre posti in Champions League, vede in pole position il Milan che ha superato il Genoa, davanti all’Atalanta che ha fatto suo il confronto diretto con la Juventus. I bianconeri sono quarti e devono difendere la posizione dal Napoli, che insegue a due punti e dalla Lazio, attualmente a -4. Lontana invece la Roma. Posizione tranquilla per Sassuolo, Hellas Verona, Sampdoria (alle prese col rinnovo di Ranieri) Bologna e Udinese, quasi in salvo Genoa e Spezia, mentre una tra Benevento, Torino, Fiorentina e Cagliari, accompagnerà nella serie cadetta (almeno sul campo) Parma e Crotone, che aspettano solo la matematica.

IL PROSSIMO TURNO. Si torna in campo già da domani sera. La trentaduesima giornata propone per domani sera alle 20.45 l’anticipo del Bentegodi (Sky Calcio) tra Hellas Verona e Fiorentina, con i viola in ritiro. Mercoledì altre 7 partite: sempre su Sky Calcio Milan-Sassuolo alle 18.30, le gare delle 20.45 Bologna-Torino, Genoa-Benevento, mercoledì, Spezia-Inter e Udinese-Cagliari. Dazn manderà in onda invece Juventus-Parma (Sky 209) Crotone-Sampdoria (Sky 212) e  giovedì Roma-Atalanta alle 18.30. Napoli-Lazio, alle 20.45 su Sky Calcio, chiuderà il programma.

46 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
46 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Campionato di serie B (vergognatevi) Ediz. 2022-23 - Portieri:BraccioFerro-Bruto-Pluto-Olivio..."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "ai sapientoni del calcio teorico indichiamo i seguenti dati reali: Cerri anni 26 presenze fra A e B 190 con 35 goal... Brunori anni 28 presenze fra..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche