Resta in contatto

News

Cds – D.Conti: “Il rispetto dei tifosi del Cagliari me lo sono guadagnato”

La bandiera rossoblù dal 1999 al 2015, attualmente coordinatore del settore giovanile del club isolano, ha parlato al quotidiano romano

Daniele Conti e il Cagliari: una cosa sola. Questa è l’estrema sintesi degli oltre vent’anni di vita vissuta in Sardegna dallo storico capitano rossoblù oggi coordinatore tecnico del settore giovanile del club di Tommaso Giulini. Intercettato da Il Corriere dello Sport, Conti ha affrontato vari temi dall’essere stato un figlio d’arte al suo percorso in rossoblù.

FIGLIO D’ARTE.Essere figlio d’arte non è assolutamente facile da gestire, se giochi male ti dicono che se lì solo per il cognome che porti. Se fai bene, è la normalità e sei chiamato a dimostrare sempre qualcosa di più degli altri. Questo però mi ha formato sotto l’aspetto caratteriale: diventava una continua sfida con me stesso, in primis, e quindi con gli altri“.

IL PERCORSO ROSSOBLÚ.Non dimenticherò mai il mio percorso a Cagliari, le difficoltà iniziali. Ho avuto sicuramente le mie colpe, ma anche il mio cognome pesava tanto. Non sono mai stato uno che ha risposto alle critiche con le parole. Nella mia testa in quei momenti difficili c’era un solo pensiero: far cambiare idea a tante persone. Penso di esserci riuscito e di questo vado molto orgoglioso: il rispetto dei tifosi me lo sono guadagnato nel dare tutto per questa maglia“.

POCHI RISCHI.Il palcoscenico della Serie A non è facile da sopportare – aggiunge il 42enne – In ogni caso c’è anche un altro aspetto: non sempre tra gli allenatori c’è chi ha pazienza e coraggio. Alcuni non esitano a puntare su un ragazzo e a metterlo dentro. C’è però anche chi preferisce non rischiare e far giocare invece un calciatore più esperto. In generale, in Italia, si vuole tutto e subito. Per far crescere i ragazzi al meglio sono essenziali, innanzitutto, le competenze. E poi serve il tempo: i giovani vanno saputi aspettare“.

49 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
49 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "A questo punto bisognerebbe capire quanto vale il cagliari… fare una colletta e sbattere fuori i CONTINENTALI, presidente ,ds e giocatori che non..."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Se non si hanno giocatori di valore, può arrivare a che il più bravo degli allenatori ma non si possono avere prospettive di risalire in serie A...."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News