Resta in contatto

News

Non finiscono i guai per Cellino: ora rischia il carcere e il blocco dei beni

Le accuse per l’ex presidente del Cagliari sono quelle di evasione fiscale e esterovestizione, ovvero fittizia localizzazione all’estero della residenza fiscale di una società

Massimo Cellino nuovamente in primo piano per problemi con la legge. L’ex presidente del Cagliari e ora patron del Brescia rischia tanto.

Come riporta Tuttosport, la Procura di Brescia sta indagando il presidente del club lombardo, tra le altre accuse, per evasione fiscale ed esterovestizione (fittizia localizzazione all’estero della residenza fiscale di una società).

Il pm ha addirittura richiesto il carcere per Cellino, i domiciliari per la moglie e altri stretti collaboratori, oltre che il blocco dei beni dell’imprenditore per un totale di 50 milioni tra mobili e immobili. Tale provvedimento, se andasse in porto, metterebbe in grossa difficoltà Cellino nella gestione del Brescia. Il giudice si è dato due settimane di tempo per decidere.

Nel frattempo, Cellino si mantiene sereno: “Credo nella giustizia e in Dio. In questi giorni sto pregando molto e auguro a tutti che la Pasqua porti bontà e serenità e che ci liberi dall’incubo del virus”.

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News