Resta in contatto

News

Prima Pavoletti poi Simeone, la cura Semplici sblocca gli attaccanti

Una delle note positive dal cambio di allenatore è che finalmente si rivedono i gol degli attaccanti dopo mesi di appannamento

CURA. Sembrava una maledizione senza fine quella dell’attacco rossoblù e invece dopo mesi di vuoto ecco i primi segnali importanti di ripresa. C’è ancora vita nell’attacco rossoblù dietro a Joao Pedro, l’unico davvero capace di segnare con regolarità nelle ultime due stagioni. Le recenti reti di Pavoletti e Simeone sono forse il segnale più incoraggiante della nuova gestione Semplici, capace di cambiare soluzioni offensive e trovare l’iniezione di fiducia migliore per chi fa del gol il proprio mestiere.

GUARDARE AVANTI. La sconfitta contro la Juve è ora alle spalle. Contro lo Spezia serve la partita perfetta e poter contare su tre attaccanti come Joao Pedro, Pavoletti e Simeone non è roba da poco nella lotta per la salvezza. Se il brasiliano è diventato una certezza a suon di gol, tra gli altri due si è acceso finalmente il dualismo per affiancarlo. Ora starà a Semplici scegliere se puntare sulla rivalità nel ruolo di prima punta o se provare un quasi inedito trio. Perché se Di Francesco non vedeva la compatibilità tra Simeone e Pavoletti, le nuove idee portate dal mister potrebbero anche sovvertire la vecchia visione. Intanto, quel che è certo, è il fondamentale ritorno al gol di due giocatori importantissimi nel momento più disperato della stagione.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News