Resta in contatto

Approfondimenti

Serie A, il punto. Approccio sbagliato e il rosso non dato a Ronaldo: il Cagliari paga caro il ko

Nessuno mette minimamente in dubbio la forza della squadra di Pirlo, ma certamente le due cose vanno evidenziate

Prendere tre gol in 32’, anche se si ha davanti una Juventus ferita dall’us cita di scena agli ottavi di Champions contro il Porto non va bene. Se poi si somma, oltre alla non espulsione di Ronaldo, anche un approccio sbagliato (come evidenziato dal presidente Giulini e da Simeone a fine gara)  allora il risultato non può essere che essere usciti a mani vuote dalla gara di ieri sera alla Sardegna Arena. Magari non è un passo indietro, certo è che in casa Cagliari bisogna dimenticare in fretta quanto accaduto e ricordare che si è a quota 22 punti e che sabato non si può sbagliare gara che vale oro in chiave salvezza, in casa dello Spezia. Sulla partita di ieri, si è già detto e scritto tanto, in meno di 24 ore. Meglio concentrarsi sul prossimo impegno. Nonostante un momento non positivo, i liguri con Italiano in panchina stanno andando oltre le previsioni. Alla vigilia della stagione erano dati tra i 3 club retrocessi. Lo svolgersi del campionato ha invece fatto vedere che (oltre a qualche risultato fortunoso) Gyasi e compagni la permanenza in Serie A nella prima storica , stagione se la possono giocare senza timori.

LA ZONA BASSA DELLA CLASSIFICA. Come si evince, dai 26 punti dei bianconeri (gli stessi del Benevento) ai 15 del Crotone, tutto può ancora accadere, anche se il distacco dal quart’ultimo posto da parte degli uomini di Cosmi, è senza dubbio importante. Tanti ancora gli scontri diretti da giocare, a cui vanno aggiunti possibili punti in gara non preventivate, come accaduto ieri al Parma con il 2-0 sulla Roma. Di rilievo il netto successo della Fiorentina, non ancora del tutto fuori dalla zona calda.

INTER IN FUGA SCUDETTO. Ci sono da giocare ancora 11 giornate di campionato, ma il successo della squadra di Conte in casa del Torino, unito al ko interno del Milan con il Napoli, è un segnale importante. Sassuolo, Bologna e Cagliari (prima del match a San Siro con il Napoli, favoriscono la vetta di Barella e compagni che potrebbero anche incrementare il vantaggio sui rossoneri di Pioli e sulla Juventus sempre in agguato e con una gara da recuperare col Napoli. Gli azzurri di Gattuso, si sono rilanciati in chiave qualificazione Champions 2021/2022. Attualmente sono quinti in compagnia della Roma, a -2 dall’Atalanta e a -5 dalla Juventus che ancora devono affrontare. Resta dietro la Lazio, mentre vivono nel guado della tranquillità (non senza qualche rammarico) Sassuolo e Hellas Verona.  Si godono invece una graduatoria tranquilla Udinese, Sampdoria e Bologna.

IL PROSSIMO TURNO. Prima c’è da giocare, dopodomani alle 15 il recupero Torino-Sassuolo. Poi, la giornata di campionato che precede la sosta per le nazionali, comincia venerdì alle 20.45 con Parma-Genoa e si prosegue sabato alle 15 con Crotone-Bologna e alle 18 con lo scontro diretto Spezia-Cagliari. Gara tutte in onda su Sky Calcio. Su Dazn invece Inter-Sassuolo alle 20.45, Hellas Verona-Atalanta domenica alle 12.30 e Udinese-Lazio alle 15. Alla stessa ora, ma su Sky Calcio, Juventus-BeneventoSampdoria-Torino e Udinese-Lazio, a precedere Fiorentina-Milan alle 18 e lo scontro diretto Champions alle 20.45 Roma-Napoli, in onda anche su Sky Sport.

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti