Resta in contatto

News

Coppa Italia. Spezia e Fiorentina agli ottavi dopo i supplementari: battute 4-2 il Bologna e 1-0 l’Udinese

La squadra di Italiano continua a sorprendere ed estromette quella di Mihajolovic. Prima gioia per Pandelli

Dopo il passaggio del turno del Parma e del Cagliari, 2-1 al Cosenza e all’Hellas Verona altre due squadre di Serie A superano l’ostacolo. Le nostre sintesi:

BOLOGNA-SPEZIA 2-4 DTS. Al Dall’Ara  ospiti avanti già al 6’: Piccoli  stoppa in mezzo a Medel e Tomiyasu la sfera e fa esplodere un mancino, risultato imprendibile per Da Costa. Pareggio felsineo al 14’, che arriva sul filo del filo del fuorigioco da parte di Barrow  che, a tu per tu con Kaprikas lo fredda. Prima dell’intervallo, 47’ vantaggio rossoblù, nato dalla gran palla di Soriano per Orsolini che, il quale di destro, batte Krapikas dal cuore dell’area di rigore. Nel secondo tempo la squadra ligure non molla di un centimetro fin dal 1’. Al 20’ Farias, appena entrato in campo, finta su Denswil e poi fa partire un sinistro imbattibile sul palo lontano dove il portiere del Bologna, nulla può. Decisivi nei due tempi supplentati, le reti per il 4-2 finale, realizzate al 10’ dalla conclusione irresistibile di Maggiore, sull’ottimo suggerimento di Farias che si ripete al 29’ e sigla con destro a giro, dopo aver mandato fuori fase Tomiyasu. Per lo Spezia ottavi contro la Roma.

UDINESE-FIORENTINA 0-1 DTS. Dopo una fase di studio, al 30’ ci prova senza fortuna l’ex Verona Amrabat. Sette minuti più tardi, sul liscio Nuytinck  su Vlahovic, l’attaccante fa partire la conclusione che però manda incredibilmente alta. Al 4’ della ripresa botta di Forestieri, che termina all’incrocio dei pali. Al 10’ tentativo non felice di De Paul. A risolvere la difficile gara a favore dei viola e regalare la prima gioia stagionale a Prandelli in panchina, ci pensa Montiel al 23’ del secondo tempo, al termine di una percussione e tiro preciso dell’area, che supera Musso. Infine,  Eysseric a 4’ dalla fine, sfiora il 2-0. Ma alla fine è qualificazione agli ottavi a gennaio, contro l’Inter.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Adriano
Adriano
8 mesi fa

Lo Spezia di Italiano è tosta, forte e quadrata. Con la squadra vista oggi la vedrei dura. Oggi ho visto un Cagliari lento e con poche idee. Palloni buttati alla viva il parroco, passaggi sbagliati, a tratti disordine in difesa. Salvo Vicario, in parte Sottil giusto per l’assist a Cerri e il gol e il solito Nandez. La cosa più grave è l’infortunio di Pisacane, che avevo previsto. Ora a gennaio chi se lo prende infortunato? Neppure Oddo.

Advertisement
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Era un ottimo terzino. Un marcatore duro e irriducibile. Come allenatore, parlano i risultati. Amava l'essenziale e nello stesso tempo curava..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Conosciuto personalmente quando studiava a Nuoro, oltre ad essere stato un grande professionista è una bella persona nella vita di tutti i giorni...."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Ho colorizzato questa foto del mito."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "In questa Foto assomiglia a Milito"

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Ma Cammarata chi? E dai, aggiorniamole queste pagine..."
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da News