Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. Quagliarella, Thorsby e Jantko: la Sampdoria passa 3-1 in casa dell’Atalanta

Secondo ko di fila in campionato per gli uomini di Gasperini che dopo la sconfitta a Napoli rimediano anche quella casalinga contro i blucerchiati

Altra battuta d’arresto pesante in campionato per l’Atalanta. La seconda consecutiva. Dopo il ko di sabato scorso a San Paolo contro il Napoli, la squadra di Gasperini (invece brillante in Champions) arriva quello casalingo inaspettato per 3-1 contro una Sampdoria che, porta a casa altri tre punti meritati, una settimana dopo il 3-0 alla Lazio.

IL MATCH. Fa la gara da subito la squadra di Gasperini, che rischia di andare in vantaggio al 7’ per il quasi autogol di 7′ Thorsby nel l’autogol liberare l’area dal pallone calciato da Gomez. Al 13’ Damsgaard, favorito da un rimpallo, imbecca in area Quagliarella (con numero 90 con la maglia blucerchiata) il quale agganciata la sfera non ci pensa due volte e, con un sinistro batte uno Sportiello in qualche modo non certo perfetto. Decima rete in campionato subita dalla Dea in questa Serie A in cinque partite. Le reazione dei bergamaschi verso la porta avversaria vede Ilicic, applauditissimo dai mille presenti per il suo ritorno dopo lungo tempo alla Gewiss Arena, provarci senza fortuna al 21’. Confusa la manovra in attacco, diversamente dal solito, in questa prima parte dell’incontro da parte degli orobici che, al 33’, per poco non vanno sotto 2-0 sugli sviluppi di una punizione calciata da Ramirez in area per Tonelli, il quale non riesce a trovare la deviazione vincente. L’arbitro Calvarese è richiamato dal collega Banti al VAR, per vedere il fallo di mano in area di Mojica. Da dischetto respinta di Sportiello sul destro non potente, calciato da Quagliarella al 44’ dagli undici metri. Squadre all’intervallo dopo 2’ di recupero.

Al rientro in campo ci si aspetta un diverso atteggiamento dai bergamaschi, per impattare la contesa, con Gasperini che inserisce Toloi, Zapata e Gosens al posto di Sutalo, Lammers e Mojica. Nessun cambio invece per Ranieri. dall’altra parte. Non solo però il pareggio non arriva ma, al 14’ la Sampdoria raddoppia con Thorsby, bravo nel superare Sportiello con un preciso colpo di testa, sul passaggio di Jankto. Gosens al 23’ si coordina, ma manda il pallone fuori di poco. Timida reazione dei padroni di casa, con Calvarese di nuovo richiamato al Var al 34’ da Banti per un fallo di Keita su Zapata, penalty per i padroni di casa. Dagli undici metri lo stesso Zapata batte nettamente Audero, tirando centralmente con l’interno piede. Pressano i bergamaschi fino alla fine per ottenere il 2-2, che non solo non ottiene ma subisce il definitivo 3-1, con l’ex Udinese Jantko, che infila Sportiello al 47’ con un sinistro sull’assist di Keita che brucia Palomino.

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Si vergogni sindaco e amministrazione di cagliari che fanno giocare la squadra ds 17 anni in uno stadio prefabbricato"

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News