Resta in contatto

News

Simeone: “La Nazionale, un premio conquistato. Mio padre? Non mi dà mai consigli di tattica…”

L’attaccante argentino del Cagliari, felice per la convocazione in Nazionale, parla dell’Italia e del suo rapporto col padre

Sta attraversando un bel momento, Giovanni Simeone. L’attaccante del Cagliari e ora anche della Nazionale argentina è felice per la convocazione nella Selección, e parla a 360 gradi del suo momento.

“Quando ero ragazzo, papà mi diceva che dovevo andare in Italia per imparare”, ha dichiarato Simeone a La Nacion, “il calcio qui è molto difficile, un gol in Serie A vale il doppio rispetto agli altri campionati. Amo l’Italia, la cultura, la pasta, la pizza. E anche la mia ragazza è italiana. Giocare per l’Argentina? È unico, parlo con i miei amici e mi chiedono come ci si sente ad allenarsi tutti i giorni con certi giocatori. Ma per me non esiste solo il campo. Sentirmi un giocatore della Nazionale è un dono, un premio conquistato. Ora devo dare tutto. Mio padre Diego? Ha una passione incredibile, ti fa superare i tuoi limiti. Non sei influenzato dal sacrificio e, soprattutto, non sei influenzato dal peso di quando le cose vanno male. Se parliamo di tattica? Mi dice: ‘Vai a chiedere al tuo allenatore. Perché poi ti metto delle cose in testa, ma se il tuo allenatore vuole altro?'”.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "perche' non vai al mercato a comprare aragosta e gamberoni con 10 euro? ci riesci a comprarle perche ti credi piu' furbo degli altri o sei..."

Larghissima maggioranza tra i lettori di CalcioCasteddu: Giulini dovrebbe passare la mano

Ultimo commento: "Mi piacerebbe sapere a chi, dalla padella alla brace e ' un attimo, pazienza e speriamo che si riesca a risalire già dal prossimo campionato"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News