Resta in contatto

News

Bella gara al San Paolo, Napoli due volte avanti e raggiunto: col Milan finisce 2-2

Quattro reti e squadre mai dome nel big-match della trentaduesima gioranata. Resta invariato il distacco tra le due squadre a favore dell’undici di Gattuso

Al San Paolo un 2-2 gara divertente tra Napoli e Milan, dove si sono visti errori e belle giocate e che, tutto sommato, ha confermato il buon momento di forma della due squadre. Confronto aperto e acceso, in cui I partenopei non hanno finalizzato le tante occasioni create, pagando qualche ingenuità di troppo.

BOTTA E RISPOSTA. Dopo la difficile parata al 14’ di Donnarumma su Mertens e il palo di Insigne al 17’ (tutto vano per fuorigioco) la squadra di Pioli va in vantaggio al 21’: palla in area per Rebic, che gira su se stesso e va al cross morbido per Theo Hernandez: conclusione a giro e Ospina è battuto. I partenopei reagiscono subito con Zielinski e Mario Rui, e pervengono al pareggio al 35’ con Di Lorenzo che, sulla punizione di Insigne, sfiora.  Donnarumma respinge male, e l’ex Empoli sigla. Fa la partita la compagine azzurra, ancora con i tiri di Mario Rui e Fabian Ruiz, ma soprattutto col tiro a giro fuori d’un soffio al 47’, da parte di Insigne, ma il primo tempo si chiude 1-1.

STESSA COSA NELLA RIPRESA. Al rientro sul terreno di gioco il Napoli ribalta la sfida al 15’, con Mertens che sull’imbeccata rasoterra di Callejon, impatta la sfera col destro e, complice la deviazione di Bennacer e Romagnoli, supera Donnarumma che si vede passare il pallone in mezzo alle gambe. La Penna senza dubbi (26’) indica il dischetto per il contatto Makismovic-Bonaventura. Kessiè due minuti dopo, spiazza Ospina e sigla il 2-2. Il Milan resta in 10 al 42’, per la doppia ammonizione rimediata con relative espulsione, da Saelemaekers. Ma il risultato non cambia.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News