Resta in contatto

News

Zola: “A Cagliari i miei ultimi due anni da calciatore. Tra i più significativi della carriera”

Zola e Matteoli ospiti di Sky Sport, nel giorno del centenario del Cagliari, ricordano i loro trascorsi nella squadra di una Isola intera

Non appaiono spesso in video, ma quando lo fanno è sempre un evento. I due Gianfranco, Zola e Matteoli, si sono ritrovati virtualmente vicini sugli schermi di Sky Sport per omaggiare i 100 anni dalla nascita del Cagliari.

L’ARRIVO AL CAGLIARI. Zola: “Probabilmente siamo arrivati al Cagliari al momento giusto, dopo tante esperienze. Fin dall’inizio avevo l’intenzione un giorno di arrivare a giocare per la squadra della mia Isola e mettermi a disposizione. È stata una delle più belle esperienze che abbia fatto”. Matteoli: “Ho vissuto da piccolo lo scudetto del Cagliari, noi bambini vivevamo con l’emblema di quella squadra. Anch’io come Gianfranco sono arrivato a giocare con la maglia rossoblù dopo altre esperienze, ma il mio obiettivo era quello di tornare in Sardegna. Ho avuto la fortuna di arrivare al momento giusto”.

IL CAGLIARI DELLO SCUDETTO. Zola: “Ho vissuto quella esperienza sviluppando la passione di mio padre. Io ero piccolino, avevo 4 anni. Più avanti uno dei miei punti di riferimento è stato proprio Gianfranco (Matteoli)”.

QUELLA FINALE MANCATA. Matteoli: “La cavalcata in Coppa Uefa si è interrotta per mano di una Inter che in quella fatidica semifinale di ritorno ha dimostrato di essere una grande squadra. Noi avevamo fatto tanto, ma alla fine in campionato stavamo anche rischiando di retrocedere, il dispendio di energie è stato non indifferente”.

QUEL GOL CONTRO LA JUVENTUS. Zola: “In quella gara non meritavamo di perdere, ci ritrovammo in svantaggio ma cercammo con tutte le forze il gol del pareggio. Poi, quando Brambilla mise in mezzo quel pallone, riuscì a trovare di testa il gol del pareggio. Andò bene”.

LA PROMOZIONE IN A. Zola: “Gruppo fantastico il nostro, eravamo molto uniti. Quelli sono stati gli ultimi due anni per me da calciatore, me li ricordo come fosse ieri. Hanno significato certamente tantissimo”.

 

15 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
15 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Seiiiii unGrande❤💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Caro zola ho un rimpianto la finale mondiale persa ai rigori contro un modesto Brasile quel cretino d sacchi fa giocare dal primo min Baggio infortunato e tu rimani in panchina nn lo dimenticherò mai

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Grandi calciatori Sardi….adesso speriamo in Marigosu….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

GRANDE GIANFRANCO ZOLA.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Immenso come giocatore, ma soprattutto come Uomo. Come si suol dire, una Bella Persona ❤️💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Grazie Gianfraco, non solo hai onorato la maglia rossoblu ma hai portato con umile orgoglio la tua identità e appartenenza alla nostra isola, grazie ancora 🔵🔴🔵🔴

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Che giocatore!!!,un esempio da seguire x le nuove generazioni,la faccia bella del calcio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Grande Gianfranco

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Bravo almeno sei sincero ….gli ultimi due anni 😉ti mancava la ciliegina sulla torta!!! E come te quel mercenario di matteoli che due domande gliele farei sulla semifinale di coppa uefa persa con l’inter!!!!…….Mercenario va dove vuoi la forza del CAGLIARI siamo noi♥💙 ale’ Casteddu!!!!!senza tralasciare festa e puxeddu!!!!!!sono stati PIÙ Uomini e Bandiere giocatori come Conti e Riva pur non essendo SARDI !!!!! ♥💙✌forza CAGLIARI unico AMORE

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Grande campione grande uomo…. Dopo la tua bella Sardegna e la bella Cagliari….. Ce anche Napoli mai ti dimenticheremo ciao Zola per sempre nei nostri ❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️💪👍🎉🎉🎉🎉🎉🎉🎉

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Grande calciatore ma, soprattutto, grande uomo. Nemmeno lui lui, come il grande Gigi, ha mai dimenticato la SARDEGNA.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Bravo Gianfranco sei rimasto nei nostri cuori ♥️💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sei grande

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

👍

CM
CM
1 mese fa

Due grandissimi uomini, due grandissimi sardi, due grandissimi tifosi del Cagliari e due grandissimi calciatori del nostro amato Cagliari.

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News