Resta in contatto

News

L’ex rossoblù Moriero: “Lecce-Cagliari, la mia partita del cuore”

Moriero

Le parole dell’ex di Cagliari e Lecce, che non dimentica il suo passato in Sardegna in vista della sfida di domenica sera al ‘Via del Mare’

Ai tempi di Cellino e Mazzone fu uno di quei giocatori capaci di accendere le fantasie dei tifosi. E Francesco Moriero non ha dimenticato i suoi trascorsi in rossoblù, neanche in vista di domenica, quando si affronteranno due squadre a lui molto vicine.

Lecce-Cagliari per me è una sorta di partita del cuore”, dice l’ex rossoblù e giallorosso ai microfoni di CalcioLecce.it, “sarei voluto essere esclusivamente un giocatore giallorosso, ma quando chiamò il Cagliari di Mazzone fu una trattativa che volle portare a termine a tutti i costi: per me spesero 5 miliardi e mezzo di lire, che nel 1992 erano tanti. Credevano nelle mie qualità, e alla fine lasciai il Salento. A Cagliari fu la mia prima volta lontano da casa, ci misi un po’ ma poi mi ambientai bene, anche grazie all’affetto di tutti. Sul campo con Mazzone andò alla grandissima. Arrivammo in Uefa, la mia prima esperienza europea. Bellissimo”. Il Cagliari di oggi? Quella di Maran è una squadra che subisce poco. I rossoblu sono in gran forma, vantano una difesa forte e stanno giocando alla grande. Sì, è la vera rivelazione di questa Serie A“. La gara di domenica? Credo che il Via del Mare possa dare al Lecce quella spinta necessaria per ridurre il gap tecnico nei confronti degli avversari. Ai giallorossi servono punti perché la classifica è corta, ma al tempo stesso possono affrontare il match in modo sereno. Certo, le assenze potrebbero pesare, sebbene Liverani abbia chi può sostituire gli infortunati. Sistemando qualcosina dietro, penso che i giallorossi possano anche avere la meglio sul Cagliari. Questo perché, più in generale, se la possono davvero giocare con chiunque”.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News