Resta in contatto

News

Faragò: “Difendere questi colori è un orgoglio. I nostri tifosi sono unici”

Le parole del giocatore rossoblù in un’intervista concessa a La Nuova Sardegna. La vita a Cagliari e la voglia di continuare a fare bene

È raggiante Paolo Faragò, soprattutto per essere di nuovo parte integrante del gruppo rossoblù. Con l’infortunio ormai alle spalle, ora anche lui può dare il suo contributo a una squadra che sta meravigliando l’Italia calcistica.

“Non vedevo l’ora di rientrare”, conferma il giocatore a La Nuova Sardegna, “la mia riabilitazione iniziava alle 9 e finiva alle 20 di ogni giorno. Ero concentrato solo su quello. Appena ho capito i tempi di recupero, ho messo un cerchietto rosso sulla gara con la Spal e sono rientrato in quella data”. Il presidente? è ambizioso e lungimirante. Maran? Sa dare identità e organizzazione alla squadra, non tutti gli allenatore hanno questa qualità. Cragno e Pavoletti? La squadra ha bisogno di loro, ma non bisogna accelerare il recupero, sarebbe la cosa più sbagliata da fare. A Cagliari si sta bene, e il mare sempre vicino lo adoro. Il nostro percorso? Dobbiamo essere bravi a non distrarci, pensare gara dopo gara. Stiamo facendo bene ma siamo solo a novembre. Il nostro pensiero deve essere quello di continuare su questo binario. Per noi difendere questi colori è un orgoglio e i nostri tifosi sono unici”.

8 Commenti

8
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Flaviano Figus
Ospite
Flaviano Figus

Grazie Cagliari

Flaviano Figus
Ospite
Flaviano Figus

Gusto

H2o
Ospite
H2o

Farago arrogurottu ❤?❤?❤?❤?

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Dai forza casteddu

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ma tutti voi ragazzi

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

E nn solo

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Sei un grande farago

Granese
Ospite
Granese

Bravo Faragò per le tue parole misurate, da ragazzo che sta con i piedi per terra: “Dobbiamo essere bravi a non distrarci, pensare gara dopo gara. Stiamo facendo bene ma siamo solo a novembre” ecco continuate a divertirvi, vivere le partite in serenità, fare spettacolo con naturalezza delle partite precedenti, in questo modo sarà naturale ottenere ottimi risultati.

Advertisement

Gigi Riva

Ultimo commento: "Solo una parola.UNICO.ha scelto la parola data anziché i milioni.GIGI UNO DI NOI. IL SARDO DI LEGGIUNO"

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "E non è il solo pacco in quegli anni, se penso che il Treviso ci aveva proposto un certo Luca Toni e invece Bellotto pretese Beghetto"

Pierluigi Cera

Ultimo commento: "Cera era un grandissimo mediano di spinta,e con questo ruolo ha sempre giocato fino all'infortunio di Tomasini(libero). Scopigno fu costretto per..."

Comunardo Niccolai

Ultimo commento: "a Mexico 70 giocò solo la prima partita contro la Svezia e poi fu relegato in panchina e il suo posto fu preso da Rosato"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "E’ stato certamente un grande giocatore, un riferimento per tutti i suoi compagni ! Un grande professionista fuori e dentro il campo . ..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News