Resta in contatto

News

US – Cragno: “Fuori soffro il triplo. L’emozione della paternità”

Il portiere del Cagliari scalpita per tornare a giocare: nel frattempo continua il percorso riabilitativo dividendosi tra recupero e famiglia

OUT. Non deve essere facile abituarsi a osservare tutta la propria squadra dalle retrovie, avendola sempre davanti agli occhi, e poi dover rinunciare a dare una mano per mesi: Alessio Cragno sta proseguendo l’iter riabilitativo dopo l’intervento alla spalla destra, necessario dopo la caduta durante l’amichevole estiva contro il Fenerbahçe. L’estremo difensore del Cagliari è stato intervistato da L’Unione Sarda: “Sono a Roma da un mese e mezzo, dove mi sto curando a Villa Stuart. Faccio quel che devo ogni giorno e poi mi dedico a mia moglie Silvia e alla piccola Benedetta: sono qui con me e rappresentano un supporto fondamentale“.

INTERVENTO. Cragno ritorna sulla caduta di Istanbul: “Ho intuito subito qualcosa che non andava. Per fortuna i medici hanno rimesso a posto la mia spalla: l’intervento chirurgico si era reso necessario per ritornare al 100%, oltretutto ne ho approfittato per risolvere alcuni vecchi problemini. Ho vissuto quei giorni di corsa… Mi hanno operato l’8 settembre, il giorno dopo ero in ospedale e il 10 è nata Benedetta! Diventare padre è un’emozione che non si può spiegare, sono felicissimo“.

CAGLIARI. Cragno è orgoglioso del percorso che stanno facendo i suoi compagni in campionato: “Una grande soddisfazione. Certo, non mi perdo una partita ma viverla da fuori mi fa soffrire il triplo. Olsen sta facendo davvero bene, ha grande esperienza e sono contento che stia dando una grossa mano. Così come sono felice per il ritorno di Faragò, lo merita come persona e calciatore. Pavoletti? Soffriamo insieme per questo stop forzato: per il mio ritorno se ne parlerà da gennaio. Adesso sono concentrato sulla riabilitazione, ma punto a riprendermi il Cagliari sognando la Nazionale. Auguro ai miei compagni di continuare così e di fare più punti possibili, anche per me“. Un pensiero infine per Daniele Dessena: “Sono sicuro che tornerà a giocare“.

 

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "Pavo è un ottimo attaccante e sta recuperando la condizione, certo , va impiegato diversamente da come fatti nell'ultimo anno, ma è ancora un..."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News