Resta in contatto

Approfondimenti

Il Cagliari di Maran e quello di Canzi stanno facendo felici i tifosi

La prima squadra dopo un avvio in salita è in serie positiva da quattro giornate ed ha tutte le intenzioni di non mollare come l’undici del Settore Giovanile

Cagliari in zona Europa in Serie A, undici di Canzi in lotta con le big dopo tre giornate del massimo campionato del Settore Giovanile, ma con all’attivo due successi esterni. Momento assolutamente positivo per la Società di Tommaso Giulini con le due squadre top. Certo c’è differenza tra le giornate giocate: l’undici di Maran ne ha già sei all’attivo di giornate, quella di Canzi appena tre, ma come la squadra maggiore vanta già due gare vinte lontano dai propri tifosi.

MARAN. Rispetto alla scorsa stagione, i punti messi in più in cassaforte dalla compagine allenata dal mister di Trento, sono quattro. Il mercato ha portato qualità ma, nonostante gli infortuni di Cragno e Pavoletti e lo stop di qualche settimana di Nainggolan e Cigarini, il saldo è attivo è rispetto ad un anno fa. Infatti, il Cagliari 2018/2019 nei primi sei turni perse 2-0 all’esordio a Empoli, impattò 2-2 in casa col Sassuolo, si impose a sorpresa 1-0 sul campo dell’Atalanta appena eliminata dal Copenaghen nei play-off della Europa League, pareggiato 1-1 col Milan, perso 2-0 al Tardini col Parma e fermato dalla Sampdoria per 1-1, mentre in questo avvio sono arrivati due ko di fila davanti ai propri tifosi con Brescia 0-1 e Inter 1-2, mentre il primi successo è giunto per 3-1 in casa del Parma, bissato con lo stesso punteggio alla Sardegna Arena col Genoa e pareggio 1-1 con l’Hellas Verona domenica scorsa.

 

CANZI. 7 punti in tre gare, frutto di un 1-1 ad Asseminello col Genoa e doppio colpo esterno: il primo 2-1 in rimonta sul campo dell’Empoli, il secondo a Vinovo sabato mattina per 2-0 sulla Juventus. Avvio di rilevanza dunque per un gruppo che (inizialmente) punta a chiudere in tempi rapidi il discorso salvezza e puntare nuovamente, con l’obiettivo di centrarli, i play-off. Certo la strada è lunga, ma le chance ci sono tutte. Nella scorsa stagione l’inizio era stato in salita: immeritato 1-0 in casa dell’Inter, con rigore fallito da Lombardi sullo 0-0, il ko alla Sardegna Arena 2-0 con la Juventus, prima del colpaccio a Bogliasco 1-0 sulla Sampdoria in un campionato incredibile, con vittorie lontano dalla Penisola e pareggi e ko in casa fino all’1-0 in casa con i blucerchiati l’11 febbraio scorso.

PROSSIMO TURNO. Il Cagliari di Maran è atteso domenica prossima all’Olimpico per affrontare alle 15, la Roma per tentare di proseguire la striscia vincente. Che è la stessa, con una vittoria ad Asseminello (sfumata all’esordio col Genoa, pari per 1-1) che vogliono i ragazzi di Canzi che sabato alle 15 affronteranno un Sassuolo ancora al palo dopo tre partite, ma assolutamente da non sottovalutare.

 

 

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Forza Cagliari
Forza Cagliari
9 mesi fa

L’autore dell’articolo ha citato le vittorie di Parma e col Genoa, il pareggio col Verona e si è dimenticato della vittoria più importante: quella di Napoli!…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Forzaaaaaaaaaaa Forzaaaaaaaaaaa Forzaaaaaaaaaaa Forzaaaaaaaaaaa Cagliariiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii sempre coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio coraggio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Grande

Pepe Mujica
Pepe Mujica
9 mesi fa

Ma scusate, avete parlato voi di altri obbiettivi, noi tifosi ci dai un dito prendiamo il braccio. Dai maran è la difesa il cruccio, se vincerai a roma la smetterò di criticarti. Amore eterno CASTEDDU MANNU

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Mentalmente ancora non ci siamo appieno….sentire Maran dire “erano stanchi da napoli” non si può sentire……..

Prima Linea
Prima Linea
9 mesi fa

Punto

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti