Resta in contatto

News

Posticipo Serie A. Il Torino sconfigge 2-1 in rimonta un Milan dalla doppia faccia

torino

Al Grande Torino non basta un ottimo primo tempo da parte della squadra di Giampaolo ancora ko dopo la sconfitta nel derby con l’Inter. Belotti in gran forma

Con la vittoria per 2-1 del Torino in casa contro il Milan, si è chiusa stasera la quinta giornata, apertasi martedì con l’esordio stagionale in Italia di Mario Balotelli con la maglia del Brescia e che ieri sera ha visto il Cagliari espugnare il San Paolo dopo 12 anni, grazie all’1-0 siglato da Castro al 42’ della ripresa. Allo Stadio Grande Torino, arrivano due squadre che arrivano rispettivamente da due sconfitte di seguito i granata (con Lecce e Sampdoria) e una i rossoneri, il derby con la capolista Inter. Al 9’ punizione concessa per fallo di Lyanko su Piatek, Calhanoglu calcia direttamente in porta, pallone di poco a lato alla destra di Sirigu, che era comunque sulla traiettoria.

PIATEK. Al 17’ Leao viene spinto in area da De Silvestri, l’arbitro Guida non ha dubbi nel concedere il penalty dopo essersi consultato con il VAR. Dal dischetto il polacco insacca, con il portiere del Torino ad un passo dal toccare il pallone. Al 22’ super parata di Sirigu su Leao, a negare lo 0-2 al Milan, che ci va vicino al 24’ con un destro scagliato da poco oltre 20 metri, da parte di Calhanoglu. Belotti e compagni hanno accusato il colpo e hanno difficoltà nel reagire, anche se al 48’, nel terzo minuto di recupero di recupero (complice una brutta uscita di Donrunamma) fallisce il pareggio con Belotti, il quale a porta vuota fallisce l’1-1.

Le squadre rientrano in campo senza cambi. Al 3’ colpo di tacco di Piatek, libera la difesa di casa. Un minuto dopo risposta da parte di Aina, con una botta che Donnarumma non controlla bene, ma riesce a liberare il pericolo, mentre al 16’ Zaza che viene anticipato ad un passo dal tiro, a due metri dalla linea di porta.  Al 20’ si rivede Bonaventura, assente per infortunio dal 25 ottobre dello scorso anno per via di un brutto infortunio, che sostituisce Leao.

BELOTTI CAMBIA IL VOLTO ALLA PARTITA. Al 27’ grande azione del gallo che, fatto fuori Musacchio ed entrato in area, fa partire una conclusione violenta dal limite dell’area di rigore, non il massimo dell’intervento, da parte di Donnarumma e palla in rete. Guida convalida, con conferma dei colleghi al VAR, nonostante un fallo di mano, chiesto dai rossoneri. Passano 4’ e lo stesso Belotti realizza la doppietta, sulla ribattuta del portiere del Milan sulla prima conclusione di Zaza.  Prova la reazione per almeno pareggiare la gara, ma il Torino controlla fino al , con Kessie che si divora il pareggio nel terzo minuto di recupero dei cinque concessi, mentre proprio nel finale Sirigu è meraviglioso a negare il 2-2 a colpo sicuro, di Piatek di testa.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Sergio
Sergio
11 mesi fa

E il secondo gol di Belotti? Quest’uomo è pazzo…?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Ma cosa stanno aspettando a esonerare Giampaolo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Giampaolo e Di Francesco prossimi all’esonero

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Ecco.. già così fa ridere..
Vince e agguanta il Cagliari e il Napoli…
Sembra un titolo degli anni 70.. ???

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News