Resta in contatto

Il muro del Tifoso

L’odio sportivo tra tifosi cagliaritani e partenopei: ha ancora senso?

L’odio sportivo tra tifosi cagliaritani e partenopei: ha ancora senso?

Tutto (o quasi) iniziò dallo spareggio per non retrocedere tra Cagliari e Piacenza, giocato nel lontano 1997 proprio allo stadio San Paolo

È forse la gara che più di tutte scatena l’astio dei tifosi rossoblù nei confronti di una tifoseria, quella napoletana, che da tanti anni non gode (diciamo così) di grosse simpatie.

Il momento storico che più di tutti ha contribuito alla rottura totale è da ricercarsi in quel pomeriggio del 15 giugno 1997, quando i tifosi del Cagliari si trasferirono in massa nel capoluogo campano, sede designata dello spareggio per non retrocedere in Serie B tra i rossoblù e il Piacenza. Inutile dire che i cagliaritani ricevettero un’accoglienza tutt’altro che ospitale, sbeffeggiati e insultati dai padroni di casa che, in teoria, avrebbero dovuto rimanere neutrali. È anche vero che da quel lontano 1997 sono passati tanti anni, e che forse potrebbe essere riposta l’ascia di guerra.

La domanda ora è: ha ancora senso dopo tanto tempo continuare in una ‘guerra’ tra tifoserie, o l’affronto subito a suo tempo è stato così grave da non poter essere dimenticato?

Lascia il tuo commento a margine di questo articolo nella discussione tra tifosi rossoblù.

75 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
75 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe
Giuseppe
8 mesi fa

Napoli:Colera!!!!!!!!!

Mortimermouse
Mortimermouse
8 mesi fa

No, ma vero è che in tutto il mondo ogni volta che vi sono Napoletani vi sono atrriti e manca fiducia.
Ho molti amici cari Di Napoli ma tuttele volte che vado mi capita qualcosa. Auto razziata, camera d’albergo rovistata, rapina in circumvesuviana, insomma più facile girare a Bogotà. Comunque la città è bellissima e merita.

Prima Linea
Prima Linea
8 mesi fa
Reply to  Mortimermouse

Non ho mai letto tante cavolate in così poche righe…

Rossoblù4Ever
Rossoblù4Ever
8 mesi fa
Reply to  Prima Linea

Per te sono “cavolate” perchè vanno contro la tua ideologia politica e visione perbenista del mondo, non perche sono oggettivamente false.
D’altronde se c’è una cosa che voi pagliacci marxisti odiate è appunto la verità, che cercate di occultare a tutti i costi con i vostri “-ismi” e “fobie” inventati ad hoc.
((((Scuola di Francoforte))) insegna.

Prima Linea
Prima Linea
8 mesi fa
Reply to  Rossoblù4Ever

Perbenista io? Seu nasciu in casinu…..
Mi chiamo Prima Linea non Liberi e uguali..

James
James
8 mesi fa

… Il resto è stato già tutto scritto e raccontato… Mi soffermo sul fatto che il Cagliari sin dal 1969/70 è diventata la SQUADRA SIMPATIA dell’Italia calcistica e tuttora continua ad esserlo mentre altrettanto non si può dire per il Napoli!!… (vivo a Roma da 30 anni e quando parlo di calcio con romanisti laziali juventini interisti… le gesta di ROMBO di TUONO ancora gli illuminano il viso)….
… SQUADRA SIMPATIA…

Umberto
Umberto
8 mesi fa

Secondo me non ha più alcun senso.. i napoletani avevano scelto il Piacenza per via di muti.. noi non c’eravamo comportati bene con loro fin dall’inizio, e quest’astio inutile negli anni è andato in crescendo per motivi futili da tifoserie cmportatesi come spesso accade senza usare il cervello. Tutto ciò in realta non ha fatto altro nneggiare soprattutto il Cagliari.. pensate allottimo affare che avremmo fatto vendendo loro barella che non aveva accettato proprio per la rivalità tra tifoserie!

Umberto
Umberto
8 mesi fa
Reply to  Umberto

A questo punto io proporrei un gemellaggio tra le tifoserie e non se ne parlerebbe più!..

Umberto
Umberto
8 mesi fa
Reply to  Umberto

Certo, prima esiterei però le loro scuse!..

Umberto
Umberto
8 mesi fa
Reply to  Umberto

Esigerei

James
James
8 mesi fa

Quei cori antinapoletani che tu dici aver sentito (io nn li ricordo) forse si riferivano al disagio patito per il viaggio verso Napoli (mezza mattinata sulla nave prima di poter attraccare quasi stesse arrivando un bastimento di delinquenti!!)
Piuttosto domandiamoci: perché Napoli e non ROMA?
La mia risposta è che la FIGC o Lega vollero regalare a Napoli il piacere di vedere dal vivo il loro nuovo beniamino BORTOLO MUTTI… Furono venduti persino 20mila biglietti ai soli tifosi napoletani!!!

Bruno
Bruno
8 mesi fa

Vorrei precisare alcune cose:
È vero che i napoletani hanno privilegiato il Piacenza per via dell’allenatore Muti già preso dal Napoli ma ė anche vero (purtroppo) che i poco intelligenti cagliaritani hanno cominciato con cori antinapoletani già all’arrivo in porto.
Anche io c’ero quel giorno, ho visto bene quello che accadeva.
Il mio amico napoletano che venne a prendermi all’arrivo in porto rimase esterrefatto per quanto accadeva, mi disse Bruno ma quelli sono scemi.
E così una città che avrebb

Bruno
Bruno
8 mesi fa
Reply to  Bruno

E così una città che avrebbe tifato Cagliari ha finito per tifare Piacenza

Giovanni Decortes
Giovanni Decortes
8 mesi fa

Ci sono 5 Napoletani Che non discuto mai…PISACSANE(ha il cuore sardo)IEZZO M.ESPOSITO BORRIELLO(Grazie a lui non siamo scesi in B)E RASTELLI(come allenatore scarso ma come Persona un top)

pierto
pierto
8 mesi fa

Rastelli in b. Ha fatto un campionato eccellente ..E la categoria non e’ certo facile …In serie A. Si è rivelato troppo timoroso ..ma lo ritengo un tecnico che può migliorare ..La rivalità col Napoli se sana ci può stare ma nei limiti del rispetto degli avversari …Le partite si vincono in campo ..Non fuori a chiacchiere ..Forza cagliari

Nenno Lello
8 mesi fa

NM.NM.NM.NM.NM.NM.NM.NM. IO CANTERÒ NM.NM

Giampaolo
Giampaolo
8 mesi fa

Asdolutamente si, mai con i napoletani….e poi si li odiano in tutta italia un motivo ci sarà…..e basta con la storia che loro sono una grande squadra….grande squadra quando si vince e loro non hanno mai vinto un tubo…

Rossoblù4Ever
Rossoblù4Ever
8 mesi fa
Reply to  Giampaolo

…In compenso hanno rubato tanto.

lynyrd skynyrd
lynyrd skynyrd
8 mesi fa

Noi non rappresentiamo il Sud,rappresentiamo la Sardegna e’ basta!Per chi non l’avesse capito abbiamo una storia e una cultura nostra,diversa sia da quella del Sud Italia che del Nord Italia!

Tore Trattore
Tore Trattore
8 mesi fa
Reply to  lynyrd skynyrd

Verissimo, noi col Sud non abbiamo proprio nulla a che fare, inutile quanto cerchino di metterci in testa il contrario.

Marco
Marco
8 mesi fa

Anche io sto con Marcello napoli come società non si è mai scusata e anche vero che loro non sarebbero dovuti andare allo stadio ma la colpa maggiore e della federazione perché era più giusto farlo a roma

Bruno
Bruno
8 mesi fa
Reply to  Marco

Perché il Cagliari ha accettato la finale a Napoli è incomprensibile

vincenzo
vincenzo
8 mesi fa

a prescindere che ognuno può tifare per chi vuole.tutte le persone violente e animali devono essere allontanati degli stadi.E’ assurdo picchiare bambini e donne per una partita di calcio

Umberto
Umberto
8 mesi fa
Reply to  vincenzo

Non sapevo fosse successo questo!..

Rossoblù4Ever
Rossoblù4Ever
8 mesi fa
Reply to  Umberto

Ora lo sai.

Gió1
Gió1
8 mesi fa

Non ha mai avuto senso……semmai il napoli e napoli come città dovrebbe rappresentare il riscatto sociale e sportivo del sud Italia

Marcello Murenu
Marcello Murenu
8 mesi fa

E preferibile guardare avanti senza rancore,pero’capisco i tifosi che l’hanno vissuto di prima persona con bambini piccoli.E una ferita profonda che forse un giorno si chiudera’,senza forzature e dando tempo al tempo.

Ricky
Ricky
8 mesi fa

FINIAMOLA, E BUONO PER TUTTI, E DIMENTICARE TUTTO, E CHE CON LE TIFOSERIE SI DIVENTINO AMICI, ODIO E RANCORE SONO LE COSE PIU BRUTTE A QUESTO MONDO……

Alfredo
Alfredo
8 mesi fa
Reply to  Ricky

Troppo facile fare i perbenisti alla ricerca di pollici in su facili quando sono stati gli altri a rimetterci.
Se fossero stati tua moglie e i tuoi figli ad essere pestati da quei vigliacchi animali non avresti scritto queste cagate perbeniste.

Marcello Cuccu
8 mesi fa

Il Napoli quel pomeriggio ha commesso un grave atto irrispettoso,e non solo nei confronti del Cagliari,Societa’ e un’intero popolo (i sardi).Aggredito i tifosi che si erano recati in tanti allo stadio,creato un clima surreale sugli spalti e lo stesso lo ha manifestato al Cagliari sul campo per tutta la partita. Per il bene del calcio e del fair play,prima o poi,qualsiasi sia la dirigenza attuale,deve porgere le scuse a nome di quella “tifoseria” a tutta la Sardegna.C’è da aggiungere altro??

NicoCA
NicoCA
8 mesi fa

Mai , NAPOLI COLERA

Forza Cagliari
Forza Cagliari
8 mesi fa

Quello che hanno fatto i napoletani di allora è certamente sbagliato e non si può certo dimenticare, ma appunto i napoletani di allora. Cosa dovremmo dire allora di quello che hanno fatto i tedeschi agli italiani o i giapponesi ai cinesi e così via durante la guerra…Allora oggi non ci dovrebbe essere più amicizia tra questi popoli. Bisogna ripartire da oggi e creare una nuova amicizia.

Rossoblù4Ever
Rossoblù4Ever
8 mesi fa
Reply to  Forza Cagliari

I napoletani di oggi non sono per nulla diversi da quelli di allora.
Ma quale amicizia…
Amicizia solo con i Foggiani.

Ignazio
Ignazio
8 mesi fa

Un padre che protegge un figlio dalle cinghiate di quei tifosi vigliacchi, questo non si può vedere e sentire ma sopratutto dimenticare.

Cagliaritanovero
Cagliaritanovero
8 mesi fa

Loro sanno quello che hanno fatto nel 1997, fanno finta di nulla, ma noi non dimentichiamo, io ero presente, quella trasferta si trasformò in un inferno, grazie alla loro “accoglienza”, eravamo in più di ventimila per uno spareggio salvezza, poi perso, con loro che gioivano e saltavano con i piacentini, per non parlare dei nostri striscioni urinati e bruciati. No, io non dimentico, e mai lo farò.
Quando si arriva a fare certe cose, bisognerebbe avere il coraggio di chiedere scusa.

Uno della nord
Uno della nord
8 mesi fa

La nord non dimentica….
Il trattamento da animali che ci hanno riservato. .. Un giorno intero in rada a morire di caldo senza nemmeno un po’ d’acqua, sbarcati a Napoli aggrediti dai tifosi Napoletani e nel loro stadio tifavano solo x il Piacenza…
NON SI PUÒ DIMENTICARE….
Forza Casteddu ?? sempre e ovunque….

Max
Max
8 mesi fa

Non ha più senso. Siamo due squadre rappresentative del sud. Anzi si dovrebbe collaborare

Karalis
Karalis
8 mesi fa

Difficile dimenticare le cose successe fuori campo in quello spareggio. Inspiegabilmente ci hanno aggrediti…fosse per una donna l’avrei anche capito, ma per Bortolo Mutti..no
Da lì è stato un susseguirsi di insulti e ripicche, con loro che dall’arrivo di Adl ci hanno pian piano snobbato. Ma se pensano che un sardo possa dimenticare non conoscono un sardo. Noi siamo capaci di stare in silenzio , guardare e andare avanti, loro fanno un po più di casino e scenate, ma tant’è..ognuno rimanga com’è

Efisio
Efisio
8 mesi fa

La verità no !il Napoli negli ultimi anni è una delle squadre che gioca meglio al calvio

Apollo
Apollo
8 mesi fa

Odio incomprensibile e, aggiungo, stupido!!!

Sergio
Sergio
8 mesi fa

Cero anche io. I napoletani parteggiavano per il Piacenza perche avevano già preso il loro allenatore: mutti, per l’anno dopo. E poi ferirono 2 dei nostri con coltellate ai glutei davanti la metro. Oltre a bruciarci delle bandiere. Speriamo che lu battiamo stasera

Lca1960
Lca1960
8 mesi fa

Se in TUTTI gli stadi si canta sempre ” noi non siamo napoletani” ci sarà un motivo

Prima Linea
Prima Linea
8 mesi fa
Reply to  Lca1960

Razzismo è il motivo

Simone Zara
Simone Zara
8 mesi fa

Niente da rimembrare, diciamo che ho simpatie per altre squadre del sud come per esempio Il Foggia e il Lecce.

Tore Trattore
Tore Trattore
8 mesi fa
Reply to  Simone Zara

Grandissimi i tifosi Foggiani, che ci hanno sempre dato prova di grande amicizia sostenendoci, difendendoci e continuando a farlo anche dopo la fine del gemellaggio.
Massimo rispetto per Foggia, spero tornino al più presto presto nel calcio che conta.
Onore a loro.

PorthosIII
PorthosIII
8 mesi fa

La parte offesa siamo noi tifosi rossoblu. Per riappacificarci pretendiamo le loro scuse, poi che se ne vadano affannapoli, perché non le ACCETTEREMO. Invece di essere solidali con il Sud ……

Maurizio72
Maurizio72
8 mesi fa

Noi non siamo napoletani

PaoloS
PaoloS
8 mesi fa

Impossibile dimenticare tanto quanto impossibile perdonare.

Roar
Roar
8 mesi fa

Non ha più senso. C’è simpatia sempre tra squadre del mezzogiorno. Stiamo parlando di fatti che risalgono a circa 20 anni fa. Sono cambiate sia le generazioni che le mentalità. Anche tra altre tifoserie si sono riappacificate dopo anni, non vedo perché non debba succedere anche adesso. Oltretutto ci si dimostra più forti se si perdona piuttosto che se si è rancorosi

Carlo
Carlo
8 mesi fa
Reply to  Roar

Lontani i tempi dove c’era un ottimo rapporto. Ricordo la sfilata dei due capi ultras al SantElia nel 1987 nel prepartita di Cag-Nap semifinale di Coppa Italia ,in segno di amicizia e stima. Altri tempi. C’è da dire che a Napoli la gente comune non odia assolutamente i sardi , anzi tutt’altro! Non tutti conoscono i fatti del 1997, ecco perché trovano incomprensibile quest’odio. Che è unilaterale, infatti i napoletani hanno ben altre rivalità che sentono , non certo quella con il Cagliari.

Gionny
Gionny
8 mesi fa
Reply to  Carlo

Non è vero, continuano a chiamarci pecorari

Paolo
Paolo
8 mesi fa
Reply to  Gionny

Non ti vergognare mai del lavoro antico dei tuoi avi. Pecorai con orgoglio….voglio vedere se davanti ad una forma di pecorino sardo …slurp…dicono la stessa cosa.

lynyrd skynyrd
lynyrd skynyrd
8 mesi fa
Reply to  Roar

Noi non siamo del Mezzogiorno,siamo Sardegna un’isola,una storia,un popolo!

piero63
piero63
8 mesi fa

Ragazzi io c’ero e è stato inspiegabile come mai i Napoletani facessero tifo per il Piacenza ……io non odio ma delusione tanta ancora adesso !!!!

Prima Linea
Prima Linea
8 mesi fa
Reply to  piero63

Iniziò tutto col famoso dito medio di Fonseca rivolto alla nostra curva…quel giorno iniziò la caccia al napoletano(bimbi compresi)..poi mettiamoci pure il fatto che il Piacenza era allenato da Bortolo Mutti in odore di passare al Napoli…proprio come avvenne..

Marco
Marco
8 mesi fa
Reply to  Prima Linea

Vero, quella volta del gol di Fonseca ed esultanza verso la nord, anche io c’ero, dopo al mediterraneo agguato ai napoletani fra viale Diaz e viale colombo e intervento polizia, da lì anche gli anni dopo.

Alessandro
Alessandro
8 mesi fa

Io c’ero! E garantisco che c’era la caccia al sardo! Per fortuna ci siamo saputi difendere!, ma purtroppo ho amici che sono finiti all’ospedale! MAI PERDONAREEEEEE

Emiliano
Emiliano
8 mesi fa
Reply to  Alessandro

Verissimo! C’era la caccia al tifoso cagliaritano… Persino i poliziotti napoletani nn erano mormidi contro noi…

Pablo
Pablo
8 mesi fa

Forse signor Dessí lei nn sa che alcune famiglie cagliaritane con bambini furono picchiate sia dai tifosi del Napoli che addirittura dai carabinieri locali!!! ? Lei sarebbe in grado di perdonare sti selvaggi??? Credo di no…!!! Il sardo nn perdona…PUNTO!!!!

Rossoblu_73
Rossoblu_73
8 mesi fa

Sempre e per sempre insulti ai napoletani

Marco
Marco
8 mesi fa
Reply to  Rossoblu_73

Sempre.

Shardancast
Shardancast
8 mesi fa

Molto meno sentita, quasi nulla per me. Trovo più insopportabili gli juventini.

Emiliano
Emiliano
8 mesi fa

Fuori dal mondo del calcio spesso e volentieri per un sardo è piú naturale legare con un napoletano e viceversa piuttosto che con un genovese milanese o torinese per fare un esempio. Purtroppo quando si parla di calcio quella cicatrice è e rimane indelebile e imperdonabile. Se la sono cercata..ci hanno trovati.. ci tengano.

Mauro
Mauro
8 mesi fa
Reply to  Emiliano

Dissento categoricamente ciò che affermi.
A prescindere da vicende calcistiche, ti garantisco che hanno avversione e disprezzo per i sardi.
Cosa che con genovesi torinesi ecc per fare esempio non esiste salvo rare eccezioni.
Questo è un mio parere fondato sulle mie esperienze

Pablo
Pablo
8 mesi fa
Reply to  Mauro

Sono completamente in sintesi con te…

Tore Trattore
Tore Trattore
8 mesi fa

Beh diciamo la verità, i napoletani non godono di grosse simpatie in tutta Italia, non solo a Cagliari.
Pretendono ovunque trattamento preferenziale nella supponenza che a loro sia tutto dovuto a prescindere, sempre i primi a provocare e poi fanno le vittime quando gli altri rispondono a tono.
E quando qualcuno chiede loro il perchè delle antipatie nei loro confronti, rispondono sempre nella maniere più patetica e puerile possibile: “é l’invidia!”
Come direbbero a Roma: “MA DE CHE!?”

Mauro
Mauro
8 mesi fa
Reply to  Tore Trattore

Concordo Tore.
Ricordo che l’anno in qui un cronista di Rai3 piemonte fece delle considerazioni sui tifosi Napoletani, ne scaturì un putiferio con licenziamento deĺ cronista stesso.
Stesso anno il commentatore sky con audio dedicato, disse del Cagliari che cercava di rimontare il risultato.
” che vogliono vincere, la coppa del formaggio”
A loro tutto è concesso.

Prima Linea
Prima Linea
8 mesi fa

Il problema è che tanti non sanno neanche di cosa stiamo parlando…..
Prendersela coi napoletani è una moda a prescindere

Pablo
Pablo
8 mesi fa
Reply to  Prima Linea

Sei tu che nn sai di cosa stiamo parlando!!!

Prima Linea
Prima Linea
8 mesi fa
Reply to  Pablo

Ma ita bolisi

Pablo
Pablo
8 mesi fa
Reply to  Prima Linea

Stai muto e nn mi seghisi I scallonisi!!! Calloni?

Prima Linea
Prima Linea
8 mesi fa
Reply to  Prima Linea

Ho fatto il record personale di pollici in giù…
Ma veramente esiste ancora gente che non sa leggere uno scritto italiano? C’è da piangere per come ci siamo ridotti…

Giorgio Vargiu
8 mesi fa

Insulti ai tifosi del Cagliari senza senso !

fabrizio
fabrizio
8 mesi fa

è indelebile….. mai e poi mai dimenticheremmo quegli insulti.

Nandez
Nandez
8 mesi fa
Reply to  fabrizio

dimenticheremo …

Altro da Il muro del Tifoso