Resta in contatto

Approfondimenti

Gds – Alcune panchine già traballano: c’è anche quella di Maran

Secondo il quotidiano non sarebbero ben saldi Montella nella Fiorentina, Semplici nella Spal, Liverani nel Lecce ma soprattutto Di Francesco alla Sampdoria

Cinque panchine che potrebbero cambiare? Per ora no, ma secondo la Gazzetta dello sport, dopo appena due partite di campionato, non possono considerarsi a riparo da attente valutazioni societaria. Una, quella del Cagliari, ovviamente ci riguarda da vicino.

MARAN. Alla sua seconda stagione alla guida dei rossoblù l’allenatore di Trento si sta trovando a guidare una squadra molto competitiva, con gli arrivi di Nandez, Rog, Simeone e i ritorni di Luca Pellegrini e Nainggolan. Due sconfitte nelle prime due gare, entrambe alla Sardegna Arena con Brescia e Inter, non depongono a suo favore. Ma c’è un ma, che riguarda gli infortuni. L’ultimo reso noto qualche ora, ovvero proprio quello di Nainggolan (problemi ala muscolo sinistro che lo ha costretto a non effettuare la seduta di allenamento di questa mattina, con condizioni da valutare nei prossimi giorni, che  si aggiunge a quelli Cragno e Pavoletti. Maran, fortemente voluto dal presidente Giulini un anno fa, ha dunque delle attenuanti importanti, anche se Parma e Genoa non sono due sfide che possano terminare ancora con un Cagliari a zero punti, infortuni o non infortuni.

MONTELLA E GLI ALTRI. Se Maran non può sorridere, per quanto appena scritto, per motivi diversi, non possono farlo neanche il tecnico della Fiorentina e i suoi colleghi Semplici, Di Francesco e Liverani. Sul primo ha scommesso il neo presidente Commisso in estate, appena rilevato il club dai fratelli Della Valle: investimenti importanti, la ciliegina sulla torta rappresentata da Ribery, ma due partite ma viola al palo. Dopodomani al Franchi arriva la Juventus: il terzo ko di fila è da mettere in preventivo e con esso attente riflessioni, dovesse accadere, da parte del trio Commisso-Barone suo braccio destro e il ds Pradè.

Discorso che può essere fatto per Semplici e Di Francesco, con tante attenuanti per il secondo. Spal a zero punti dopo due partite, con il bell’organico a disposizione dell’allenatore, non depongono a suo favore. Con l’Atalanta in casa è arrivata un sconfitta con un doppio vantaggio sciupato, mentre a Bologna la squadra è parsa in difficoltà, perdendo solo nel finale. La Lazio domenica alle 15 non è certo al migliore avversaria da affrontare. Ancora peggio sta Di Francesco. Avvio in salita, non solo per un doppio ko, ma soprattutto per i sette go, subiti in appena 18’ più recupero. Sabato alle 18 il nuovo ostacolo si chiama Napoli.

Ma il tecnico non può certo pagare colpe non sue. Qualche errore lo ha commesso, ma il mercato è stato deficitario in entrata e inoltre le vicende della cessione della società, non sono di poco conto. Infine Liverani. Il gioco c’è, ma anche una doppia battuta d’arresto. Ci stava quella a San Siro all’esordio con l’Inter, dove il Lecce ha prodotto, meno quella dello scorso turno in casa contro una concorrente diretta alla salvezza, quale l’Hellas Verona. Lunedì, in casa di un Torino a mille per la vittoria a Bergamo con l’Atalanta, le difficoltà potrebbero proseguire.

 

116 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
116 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Il Cagliari a Mazzarri, è l’uomo giusto?

Ultimo commento: "Ritengo sia l'uomo giusto al posto giusto: sa motivare la squadra anche nei momenti più complicati."

(SONDAGGIO) Quale modulo è più adatto per questo nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "4-4-2 per sempre. La difesa a 3 lasciamola a chi ha un Koulibaly."

Modulo: per i lettori di CalcioCasteddu il 3-4-2-1 è la soluzione migliore

Ultimo commento: "4 4 2, non possiamo permetterci una difesa a 3 lasciando libere le fasce.Spero che Mazzarri continui con questo modulo."

(SONDAGGIO) Serie A alle porte, dove può arrivare il Cagliari?

Ultimo commento: "Di Dio c'è solo l'onnipotente signore creatore del cielo è della terra dunque imbecille quando tiri fuori il fiato per bestemmiare stai molto..."
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Xche ci mettete in difficolta 2 canpioni in canpo e fuori. Forza Casteddu.mia Madre Cagleritana .Pandori Amelia.e mio Figlio direttore Sportivo..."

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Ultimo commento: "Che tempi meravigliosi, come il grande guerriero non c'è né sarà mai più."

Altro da Approfondimenti