cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Euro 2019 Under 21: Barella e Cutrone in gol, l’Italia batte 3-1 il Belgio ma per la semifinale si fa dura

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia gli azzurrini vincono la loro gara ma il 5-0 della Spagna sulla Polonia mette in bilico la qualificazione. Espulso Mbenza

ITALIA: Meret; Calabresi, Mancini, Bonifazi, Pezzella; Locatelli (27’ st Tonali), Mandragora, Barella (44’ st Dimarco); Pellegrini (34’ st Bonazzoli); Chiesa, Cutrone. A disp.: Audero, Montipò, Bonifazi, Orsolini, Adjapong, Romagna, Kean, Murgia. All.: Di Biagio

BELGIO: De Wolf; Cools, Bornauw, Bushiri, Cobbaut; Omeonga (14’ st Verschaeren), Schrijvers, Heynen, Bastien (14’ st Mangala); Lukebakio, Saelemaekers (28’ st Mbenza). A disp.: Jackers, Teunckens, De Norre, Leya Iseka, De Sart, Schryvers, Amuzu, Wouters. All. Walem

ARBITRO: Jovanovic (Serbia)

RETI: 44’ pt Barella, 8’ st Cutrone, 34’ st  Verschaeren, 45’ st Chiesa

ESPULSO: 46’ st Mbenza per doppia ammonizione

AMMONITI: Saelemaekers, Cools, Mangala, Locatelli, Verschaeren, Mbenza, Chiesa, Mancini

L’Italia batte 3-1 il Belgio al Mapei Stadium di Reggio Emilia, ma la semifinale è ancora da conquistare. Il pesante 5-0 della Spagna alla Polonia (ottenuto al Dall’Ara di Bologna) complica il passaggio del turno. Ora occorre aspettare i risultati delle avversarie nelle partite di domani e lunedì. Eppure in avvio di gara azzurrini subito aggressivi e pericolosi al 7’, con la spettacolare palla di Pezzella per Barella a due passi dalla rete ci prova di testa, sfiorando il gol del vantaggio. Risposta ospite al 10’ con Lukebakio che impegna col sinistro Meret, ottimo a dire no alla conclusione a mano aperta e salvare la propria porta. Altra occasione per i padroni di casa vanificata al quarto d’ora, stavolta da Chiesa il quale servito nei pressi del vertice destro dell’area piccola dal destro rasoterra di Cutrone, calcia a rete di prima intenzione un violento destro, che però termina di poco alto. Il milanista sciupa una doppia opportunità: al 24’, su lancio di Barella, controlla male, quindi tre minuti dopo sbaglia il colpo di tacco davanti a De Wolf, che è quasi beffato dal suo compagno di squadra Cools.   Pressa l’Italia con l’imbeccata di Locatelli per Pellegrini, il quale di testa manda la sfera fuori.

BARELLA e CUTRONE. E’ il preludio al vantaggio che al 44’ sigla il centrocampista del Cagliari che sigla al secondo tentativo, dopo una girata col destro respinta dal portiere belga,  grazie ad un sinistro in diagonale che si insacca all’angolino basso alla destra di De Wolf. Gol che al momento non basta per chiudere in testa al girone, visto che al dall’Ara di Bologna la Spagna è avanti 3-0 sulla Polonia all’intervallo. Dopo 8’ della ripresa sigla anche Cutrone. L’attaccante del Milan supera l’estremo difensore belga con una girata su imbeccata dal fondo, da parte di Pellegrini. Al 16’ il Belgio ci prova con Cools da circa 20 metri, ma il suo ad incrociare deviato in angolo da Calabresi. Purtroppo arriva anche il 4-0 della Spagna e la qualificazione azzurra si complica ulteriormente. Il Belgio accorcia le distanze a 11’ dalla fine con Verschaeren, il quale supera l’incolpevole Meret con un destro a giro che si infila sotto il sette. Nel finale arrivano (42’ st) il palo di Mancini e il 3-1 di Chiesa, convalidato dal VAR.

 

47

 

 

 

 

Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La squadra di Ranieri si ritroverà oggi al Crai Sport Center di Assemini per proseguire...
Un saluto dalla redazione di CalcioCasteddu: iniziamo come di consueto con le prime pagine dei...
Avete perso una news o un approfondimento sul Cagliari? Date uno sguardo al nostro riepilogo,...

Dal Network

Lavoro parziale con la squadra per Milik. Solo personalizzato per Szczesny ...
Un altro indizio con Adriano Galliani protagonista, il futuro del Club si sta delineando sempre...

Altre notizie

Calcio Casteddu