Resta in contatto

News

Barella: “A Cagliari ho sempre dato tutto. Un sogno? Alzare la Coppa del Mondo”

Le parole del centrocampista rossoblù dal ritiro azzurro di Coverciano: le voci di mercato, la Nazionale, l’Under 21. E un sogno in particolare

È un Nicolò Barella più difensivista che mai quello apparso davanti ai microfoni di Coverciano. Tante le domande sul suo futuro, altrettante le risposte piuttosto vaghe.

“Fa piacere vedere accostato il mio nome a quello di tante squadre blasonate”, spiega Barella, “ma in questo momento sono concentrato con gli impegni della Nazionale.

BANDIERE. “Il discorso delle bandiere è superato? A Cagliari ho vissuto un epoca con i vari Conti, Cossu, Pisano. Posso dire di aver visto le bandiere da vicino. Io ringrazio la società, ma ora come ora non so cosa potrà succedere in futuro. Penso di aver dato tutto con la maglia del Cagliari, ed essere accostato alla parola ‘bandiera’ può solo farmi piacere”.

LE VOCI DI MERCATO. “Se riusciamo a stare concentrati nonostante la voci di mercato? Certo, è il nostro lavoro. In questo momento stiamo pensando solo a lavorare con la Nazionale maggiore ora e con la Under 21 poi”. A Cagliari ho salutato i miei compagni come ogni anno, come faccio sempre, insomma, convinto di ritrovarmi poi in ritiro a luglio con loro. Poi ripeto, non so cosa potrà succedere”.

IN VISTA DELLA GRECIA. “Con la Grecia non sarà facile ma noi in avanti abbiamo gente che può spaccare la gara in qualsiasi momento. Per quanto riguarda i gol, in questa stagione ne ho fatti solo due, tra l’altro con deviazione in entrambi i casi. Ho avuto un po’ di sfortuna”.

EUROPEO UNDER 21. “L’Italia è pronta per vincere l’Europeo? Molti di noi hanno avuto la fortuna di aver giocato spesso insieme, e questo potrà essere un vantaggio. Abbiamo la fiducia del mister, ovviamente proveremo a portarci a casa il trofeo”.

IL CENTROCAMPO AZZURRO. “Con la composizione della parte centrale del campo credo che il mister Mancini abbia vinto la sua scommessa. Con Jorginho e Verratti c’è molto palleggio. io mi occupo più della parte difensiva. Lasciamo ai due fenomeni il compito di inventare qualcosa”.

IL SOGNO. “Cosa posso desiderare? Alzare la Coppa del mondo sarebbe bellissimo, mi piacerebbe entrare nella storia di questa Nazionale come hanno fatto i tanti campioni che hanno vestito questa maglia”.

 

 

 

 

 

45 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
45 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Non credo possa essere Agostini il nuovo ct. Non mi sembra all'altezza."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News