Resta in contatto

News

Pavoletti/2: “Vorrei conoscere Riva. La paternità mi ha cambiato”

Seconda parte dell’intervista de La Gazzetta dello Sport all’attaccante del Cagliari e della Nazionale

CAGLIARI. Leonardo Pavoletti descrive il suo rapporto con la città di Cagliari: “Un luogo in cui vivere bene senza troppe luci e che non ti fa perdere la testa. Il mare vicino è graditissimo, adoro il mare. Vorrei prendere casa al Poetto ma non l’ho ancora trovata“.

IL MITO. Il bomber di oggi ha un desiderio, quello di conoscere il più illustre predecessore da goleador rossoblù: Gigi Riva. Pavoletti vorrebbe incontrarlo “ma senza andare a disturbarlo al ristorante dove solitamente mangia. So che è molto riservato“. Ora la Nazionale: “Per dieci giorni si può tenere ancora il cervello acceso, poi andrò in vacanza a Ibiza con Perin, Bertolacci e rispettive famiglie“.

ALLENATORI E GIORGIO. Il giocatore livornese descrive il rapporto con gli allenatori avuti a Cagliari: “Rastelli l’ho vissuto pochissimo, Lopez è stato più un capitano che un allenatore, mentre Maran reputo sia un tecnico di spessore. Il suo tipo di gioco mi facilita la vita anche se mi ha chiesto maggiore sacrificio“. Infine, un pensiero sulla recente paternità: “Non me la sono mai tirata e qualche sfizio me lo sono sempre tolto. Ma l’arrivo di Giorgino mi ha cambiato tanto. Ora la priorità è lui: la mia compagna Elisa è la mia bussola“.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Peggio di così è difficile. 8 anni due retrocessioni e 6 campionati mediocri, però con lo stadio di tubi innocenti (di Cellino) e le magliette..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News