Resta in contatto

News

Anticipo. Lazio corsara alla Dacia Arena: Udinese battuta 2-1

Biancocelesti cinici nel colpire due volte con Acerbi e Correa nella ripresa. A nulla è valsa la rete dei friulani che restano a secco in classifica

Due reti giunte nella ripresa hanno permesso alla Lazio di imporsi in casa dell’Udinese 2-1 e presentarsi al derby di sabato contro la Roma nelle migliori condizioni possibili. Per i padroni di casa una sconfitta interna che rallenta la corsa salvezza.

Le due squadre sono molto accorte nella prima frazione di gioco e pensano prima a non subire. Di fatto poche emozioni, con la Lazio che prova il colpo a effetto senza successo con una girata di testa al 31’ con Parolo, susseguente ad un errore di Ekong in fase difensiva, che favorisce il cross di Lulic, mentre i friulani hanno risposto con una punizione di De Paul parata da                                                                                                                                                      (al rientro in campo dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori in questo avvio di campionato) al 43’.

LA LAZIO A DUE VOLTE IN POCHI MINUTI. La ripresa si pare con la chance del vantaggio capitata dopo appena 1’ all’Udinese, ma il portiere laziale è strepitoso nel mandare il pallone in angolo con un tuffo per evitare la rete su conclusione di Fofana. A segnare è però la compagine di Simone Inzaghi al 16’ con l’ex Sassuolo Acerbi, il quale supera Scuffet con un sinistro da due passi dopo la ribattuta dell’estremo difensore dei bianconeri sul tiro-cross di Luis Alberto.

La squadra di casa accusa il colpo e 5’ dopo  la rete del vantaggio raddoppia con Correa, molto bravo in area nel mettere a sedere  Stryger Larsen e insaccare la palla sul secondo palo, dove Scuffet non può fare nulla per evitare la seconda marcatura della Lazio. L’uno-due subito mette in grossa difficoltà i ragazzi di Velazquez che non trovano la porta avversaria e quando lo fanno (29’) il gioco è fermato per la posizione irregolare di Lasagna dopo la respinta di Strakosha sulla conclusione di Fofana.

NUYTINCK RIPRE I GIOCHI. All’improvviso arriva la marcatura dell’undici di casa tiene viva la sfida della Dacia Arena. Accade al 35’ quando sulla punizione di De Paul l’olandese colpisce il pallone in rovesciata, con Badelj devia la sfera che si insacca la propria porta. Tre minuti dopo Udinese ad un passo dal pareggio con il neo entrato Teodorczyk, la cui battuta si spegne di pochissimo a lato.

Ben se i minuti di recupero concessi dall’arbitro Maresca, nel quarto dei quali Strakosha si rifugia in angolo per evitare pericoli sulla conclusione col destro da fuori area da parte di Fofana. Al triplice fischio finale la Lazio festeggia per i tre punti conquistati in terra friulana.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "VIA GIULINI !!!!!!! L'INCAPACITA' FATTA A UOMO"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News