Resta in contatto

News

Padoin: “Dopo Empoli abbiamo cambiato atteggiamento. Rinnovo? Solo se…”

Le parole di Simone Padoin: il punto sui primi passi di questa nuova stagione, l’elogio a Srna, Barella e Cragno e il rinnovo contrattuale…

L’ESPERTO GIOVANOTTO. Simone Padoin è un eterno giovane. Gli anni passano (sono 34) mai lui corre, instancabile, per tutto il campo. Maran ora gli ha affidato la fascia sinistra, e lui, sempre più leader, non si è risparmiato. Ottime prestazioni e corsa di un ventenne ne fanno uno dei punti di riferimento di questo inizio di stagione.

LE PAROLE. Il “Talismano” è intervenuto così ai microfoni di Sky, facendo il punto sulle prime tre gare di Serie A: “Nelle ultime due partite le cose sono andate bene, abbiamo cambiato atteggiamento dopo la parentesi di Empoli. E’ arrivato il punto contro il Sassuolo e la bella vittoria con l’Atalanta, ora dobbiamo farci trovare pronti per la ripresa con il Milan. Quella di Gattuso è una squadra importante, ha preso un giocatore straordinario come Higuain e noi dobbiamo solo pensare ad essere compatti” – le parole riportate da Tuttomercatoweb.

ELOGIO AI COMPAGNI.Srna? Sono stato molto sorpreso del tuo atteggiamento, conoscevo il suo valore e lo sta dimostrando in campo, non poteva essere altrimenti. Barella e Cragno entrano in un grande gruppo qual è quello della Nazionale. Hanno l’atteggiamento giusto. Dobbiamo essere orgogliosi di loro”.

FUTURO. Mi piacerebbe diventare allenatore dei ragazzi, ma più avanti. Un mix di Allegri e Conte. Rinnovo? Se me lo meriterò, ne parleremo“.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News