Resta in contatto

News

Coppa Italia, Juventus corsara 1-0 in casa dell’Atalanta

Un gol di Gonzalo Higuan dopo 3’ di gara, consente alla Juventus di vincere 1-0 allo stadio Atleti Azzurri d’Italia sull’Atalanta e ipotecare la finale di Coppa Italia, anche se ovviamente c’è una gara di ritorno da giocare allo Stadium di Torino. I bergamaschi possono recriminare sul rigore che Gomez al 25’ si è fatto parare da Buffon, che si butta sulla sua destra e respinge il tiro rasoterra, per la verità non certo potente. Penalty concesso per fallo di mano di Benatia, dopo che Valeri ha visionato le immagini attraverso il monitor del VAR. I bianconeri di Allegri hanno giocato un’ottima gara, in particolare nel primo tempo, mentre nella ripresa hanno retto le sfuriate degli uomini di Gasperini, che le hanno provate tutte per pareggiare.

Il gol del vantaggio nasce dallo stesso autore del gol Higuain, che conquista palla sulla trequarti, si libera in area e mette alle spalle di Berisha. Al 28’ De Sciglio per Pjanic, tiro e palla che sfiora la traversa. Sette minuti dopo Matuidi fallisce il raddoppio in quasi rigore in movimento, tirando davvero male e graziando Berisha.

In avvio di ripresa Gasperini tenta la carta Ilicic, entrato al posto di Cornelius. Al 3’ Gomez mette una palla sotto la traversa, Buffon si rifugia in angolo. Prima avvisaglia di un’Atalanta diversa in campo. Juventus per buona parte del secondo tempo rintanata in difesa. Nel finale grande chance al 43’ per gli orobici: Toloj, ammonito in precedenza, tira a colpo sicuro da dentro l’area, ma Buffon è strepitoso e salva il risultato. Vince la Juventus. Ma l’impressione è che la gara di ritorno sarà un’altra battaglia. Anche perché in trasferta (campionato e Coppa Italia) l’Atalanta è capace di tutto.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini o un altro l'importante è che vada via GIULINI"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News