Resta in contatto

Rubriche

L’album dei ricordi di Roma-Cagliari

L’appuntamento di domani allo stadio Olimpico sarà il numero 37 tra Roma e Cagliari nella Capitale. Una sfida tradizionalmente ostica per i sardi, vittoriosi in appena 4 occasioni a fronte di ben 18 sconfitte e 15 pareggi. Come di consueto, riviviamo alcune sfide del passato.

3 dicembre 1967, Roma-Cagliari 2-3: la prima vittoria dei rossoblù sul campo romanista. Greatti (8°) porta avanti la squadra di Puricelli, pareggia lo stopper Carpenetti (15°) e poi Nenè riconsegna il vantaggio agli isolani. Gigi Riva aumenta il divario andando in rete al 68°, prima che lo spagnolo Peirò (73°) fissi il risultato sul 2-3. Due minuti più tardi, il portiere giallorosso Ginulfi e Boninsegna vengono espulsi per reciproche “cortesie”.

8 febbraio 2006, Roma-Cagliari 4-3: rocambolesca affermazione dei capitolini, capaci di rimontare due volte gli ospiti. Suazo (15°) e Langella (19°) spaventano la Roma, Perrotta (25°) e De Rossi (35°) rimettono a posto le cose. Ma la zampata puntuale di Daniele Conti riporta avanti il Cagliari al 55°: è necessaria la doppietta dagli undici metri di Totti (79° e 91°) per consentire agli uomini di Spalletti di strappare i tre punti.

1° febbraio 2013, Roma-Cagliari 2-4: il match ricordato come “il disastro Goicoechea”. Il portiere della Roma incappa in una serataccia, ma è il destro di Nainggolan (3°) che apre le danze su assist di Sau. Totti impatta su punizione (35°), disastro Goicoechea (46°) che si porta in rete il traversone di Avelar e gol di testa di Sau (54°). Primo e unico gol in Serie A di Francesco Pisano (71°) dopo la traversa dello scatenato Sau, Marquinho chiude i conti al 94°.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da Rubriche