Resta in contatto

Approfondimenti

Insieme si cresce. Ecco l’asse Barella-Faragò

Quarantaquattro anni in due e a suon di prestazioni si sono di dritto accaparrati il titolo di certezza del Cagliari.

Nicolò Barella Paolo Pancrazio Faragò si sono definitivamente presi la scena nel 3-5-2 di Diego López.

Ma se a sorprendere non è stato il centrocampista sardo, che ha bensì consolidato il suo ottimo processo di maturazione, ben altro si può dire dell’ex Novara. Un vero e proprio disastro sull’out di destra sin da quando Massimo Rastelli ne ha avuto l’intuizione durante il precampionato. Ma il lavoro e l’abnegazione stanno finalmente portando frutti, ed il buon Paolo, oltre a migliorare partita dopo partita, ha messo lo zampino anche nel tabellino dei marcatori.

L’intesa che i due rossoblù hanno stabilito sulla zona destra del centrocampo si sta rivelando decisiva, non solo per il mix di grinta, tecnica ed esplosività, ma anche per la capacità di creare pericoli alle difese avversarie ed il tutto senza dimenticare la fase difensiva e di ripiego.

Contro l’Udinese il goal di Joao Pedro è scaturito da un recupero della stesso Faragò e dall’immediato cross di Barella. Ma questo non è l’unico episodio: pure nelle contro Benevento e Verona il loro asse ha portato goal, assist e punti.

Dopo le delusioni delle prime giornate di campionato l’identità del Cagliari 2017-2018 inizia a definirsi in maniera definitiva anche grazie alla solidità garantita da questi due baldi giovani. 

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "bravo Mak, ne caghi"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti