Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Il doppio ex Ielpo: “Domenica tiferò Cagliari”

Per me il calcio vuol dire Cagliari”. Mario Ielpo, per tutti “L’avvocato”, il Cagliari lo tiene ancora nel cuore.

La redazione di CalcioCasteddu.it lo ha intervistato in esclusiva in vista della partita di domenica Cagliari-Genoa, in cui Ielpo vestirà i panni del doppio ex.

È una partita molto importante per il Cagliari. Sono quelle gare che possono segnare un solco con le dirette concorrenti. Il Genoa nella fattispecie, tra problemi societari e mercati sempre tumultuosi, può essere una squadra che rischia di retrocedere. Il Cagliari anche per questo è favorito, almeno sulla carta. Ha un organico migliore. Poi Genoa è una piazza in cui quando le cose vanno male è difficile giocare”.

Le difficoltà sono dietro l’angolo anche per i sardi: Il Cagliari dovrà fare attenzione a Laxalt e Pandev, anche Taarabt è un giocatore imprevedibile. Ma il Cagliari  deve preoccuparsi prima di tutto di se stesso: gestire bene la palla e non fare errori difensivi. Poi le partite ormai si decidono sugli episodi, bisogna stare attenti a non passare in svantaggio”.

Anche perché finora non è partito benissimo: “Il campionato del Cagliari è difficile: da una parte la salvezza sembra sempre già acquisita, viste soprattutto le difficoltà delle squadre che seguono; dall’altra parte si rischia di fare il solito campionato che si esaurisce a metà stagione, quando gli obbiettivi sono raggiunti. Invece la piazza non si accontenta più. Vorrebbe qualcosa oltre la salvezza, ma mi sembra difficile, specie se anche le solite big fanno fatica ad andare in Europa“.

L’ex portiere rossoblù nota anche le difficoltà in zona gol:Pavoletti ancora non ha ingranato, rispetto a Borriello che l’anno scorso aveva fatto la differenza“.

Nel suo campo, la porta, il Cagliari sembra invece aver trovato l’uomo giusto a cui affidarsi:Cragno due anni fa ha fatto fatica. Era un esordiente in A e in effetti forse era prematuro lanciarlo subito. Mettiamoci anche che giocare in porta nelle squadre di Zeman è sempre molto difficile… (ride, ndr). Era normale che andasse in difficoltà. Ora però ha fatto esperienza e si stanno vedendo le reali qualità del ragazzo“.

Sul legame con Cagliari e la Sardegna:Qui ho vissuto ricordi bellissimi (doppio salto dalla C1 alla A e poi sesto posto che significò Coppa Uefa, ndr). Pochi giorni fa, per dire, ero a cena con Pippo Pancaro, che in quella squadra era l’ultimo arrivato. Ci siamo messi a ricordare i tanti episodi vissuti insieme. Poi la Sardegna ha il mare, un’altra mia grande passione. Ho anche due figli nati a Cagliari, quindi il legame è fortissimo. Per chi farò il tifo domenica? Io tifo Milan e Cagliari, quindi mi sembra abbastanza scontato… (ride, ndr)”.

39 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
39 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive