Resta in contatto

Approfondimenti

Cagliari tra mancanza di un leader e incertezza sui ruoli

Cosa manca al Cagliari? Tra tutte le domande che i tifosi allo stadio e davanti alla tv si sono fatti dopo la indecifrabile gara di domenica, questa è certamente una delle più calde. In tanti, dopo la doppietta contro Crotone e Spal se ne aspettavano un’altra contro Sassuolo e Chievo, complice le due gare casalinghe consecutive. Così non è stato, è mai previsione fu meno azzeccata.

L’involuzione nelle ultime due gare è quasi inspiegabile: non aiuta trovare giustificazioni del caso come la fatica patita per le tre gare giocate in otto giorni. Perlomeno non a settembre. L’attenzione probabilmente va spostata in alcune lacune che la rosa rossoblù si porta appresso da ormai troppo tempo, e che neanche nella sessione estiva dell’ultimo calciomercato sono state colmate. La prima è certamente la mancanza di un vero leader: conclusa la carriera da giocatore di Daniele Conti, il Cagliari non ha più avuto un vero e proprio punto di riferimento. E tutto ciò in campo si fa sentire, perché nei momenti di difficoltà sembra quasi che tutti perdano la bussola: sguardi smarriti, poca determinazione, preoccupante calo di concentrazione. Ingredienti che se messi insieme possono rappresentare una miscela potenzialmente pericolosa per il prosieguo della stagione.

Oltre alla mancanza di un faro in mezzo al campo, l’incertezza sui ruoli assegnati. L’aver schierato troppi giocatori fuori posizione, ha generato una confusione che al primo segnale di difficoltà non ha fatto altro che aumentare.

Come se ne esce? La ricetta è sempre la stessa: testa bassa, tanto lavoro sul campo e unità di intenti. Perché se tutti non remeranno dalla stessa parte, allora sarà davvero dura.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Speriamo che si svegli in fretta la nostra dirigenza se non la finiamo in serie c con la difesa che abbiamo sempre gli stessi errori non si coprano i..."

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti