Resta in contatto

News

Borriello: “Il rinnovo? Era quello che volevo”

Borriello

Il rinnovo con il Cagliari era quello che volevo”. Parole chiare quelle pronunciate da Marco Borriello. L’attaccante campano, 20 reti nella scorsa stagione (16 in campionato e 4 in Coppa Italia), continua il suo legame con il club di Tommaso Giulini, nella stagione che porterà al mondiale di Russia 2018. “Abbiamo firmato ieri sera il contratto – dice ancora Borriello, confermando le indiscrezioni di Calcio Casteddu – sono davvero molto felice di questo, ma adesso si azzera tutto e inizia una nuova stagione, dove cercheremo di mettere un mattoncino ulteriore sul progetto ambizioso con base solida che ha il club, in particolare stare stabilmente nella parte sinistra della classifica”.

Sull’accordo economico (si parla di 1.2 milioni di euro) l’attaccante preferisce non entrare in merito ma dice: “È un rinnovo a obiettivi, ma delle cose me le devo ancora conquistare e soprattutto sudare”.

Da Borriello inoltre anche belle parole per il tecnico Massimo Rastelli: “Col mister c’è stata qualche incomprensione nello scorso campionato, certamente non lo nascondo – asserisce – ma dovevamo conoscerci ovviamente. Poi, piano piano, è nato un rapporto bellissimo, molto sincero e leale. Rastelli è uomo vero: se ha da dire qualcosa te la dice e non si nasconde, io sono lo stesso così. Ma il fatto di aver legato tantissimo non significa che il sottoscritto abbia il posto assicurato in squadra. Se ci saranno delle partite dove giocherò male, è giusto che mi lasci in panchina senza problemi”.

Non solo un obiettivo per il bomber in maglia rossoblù per la stagione che sta per iniziare: “Innanzitutto la salvezza del Cagliari, poi, dal punto di vista personale, il raggiungimento del traguardo dei 100 gol, me ne mancano ancora 5, spero di superare quota 100. Infine, se dovessi giocare una stagione come quella appena trascorsa, c’è il sogno Mondiale, perché no: sarà difficile ma ci voglio provare, ce la metterò tutta. In fondo, a parte Immobile e Belotti, vedo che negli altri ruoli dell’attacco c’è molta alternanza e Ventura ha speso parole lusinghiere sul mio conto”.

Infine, in esclusiva al sito ufficiale, Borriello ha parlato del ‘Sardegna Arena’: “Non vediamo l’ora di giocare nel nuovo stadio, le tribune saranno vicine al campo di gioco, dunque il pubblico ci darà una grande carica. Mi piacerebbe giocare in una Sardegna Arena colorata di rossoblù, vedere tutti i tifosi allo stadio con la maglia del Cagliari: sarebbe splendido. Sono contento di poter chiudere la carriera in questo Club”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "È da anni che la difesa è imbarazzante ma pare che nessuno della dirigenza se ne sia mai accorto"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Chi sceglie 'è' Liverani. Questo nostro è un gioco."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "per me Deiola è prezioso non sarà un fuoriclasse ma dà l'anima per la squadra e tiri da lontano che sono belli da vedere"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News