Resta in contatto

Approfondimenti

I protagonisti 2017-18: Fabio Pisacane

Pisacane

Una storia particolare, tra le favole più edificanti del calcio italiano negli ultimi anni. Quella di Fabio Pisacane, in particolare se parliamo degli avvenimenti dell’ultimo anno, è decisamente da raccontare. Il difensore riparte nel 2017-18 quale certezza consolidata nello scacchiere di Massimo Rastelli, di cui è considerato un fedelissimo.

Difensore arrivato con il Mister di Torre del Greco dall’Avellino nell’estate 2015, si è saputo ritagliare un ruolo importante nel cammino verso la A giocando da laterale destro tutta corsa e concretezza. Nella scorsa stagione il debutto a 30 anni in massima serie, coronando una lunga rincorsa lastricata di gravi problemi di salute e altri ostacoli. Le lacrime dopo quell’esordio, il premio di “Giocatore dell’anno” per il britannico The Guardian, poi il ritorno definitivo al ruolo di centrale al fianco di Bruno Alves per i guai fisici (e l’ostracismo per scelta tecnica) dei compagni: una seconda parte di stagione fantastica, in cui spesso è risultato tra i migliori in campo del Cagliari. Fino all’ultima di campionato e quella ciliegina sulla torta, con la gioia sfrenata del primo gol in Serie A. I rossoblù dovranno ripartire dalla sua grinta e dalla sua abnegazione, doti di cui Pisacane è un esempio vivente.

L’identikit

Nome e cognome: Fabio Pisacane

Luogo e data di nascita: Napoli, 28 gennaio 1986

Altezza e peso: 178 cm, 73 kg

Ruolo: difensore

Carriera: Genoa, Ravenna, Cremonese, Lanciano, Lumezzane, Ancona, Ternana, Avellino, Cagliari (dal 2015)

Nel 2016-17: Cagliari, Serie A, 29 presenze, 1 rete

Nel Cagliari: 59 presenze, 2 reti

Contratto con il Cagliari: scadenza 30 giugno 2019

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "I nostri osservatori insieme al nostro Capoburla, sembrano Paolo Villaggio e Filini nella partita a tennis in un celebre vecchio film🙈"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti