cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

A Empoli una partita, brutta e sporca ma contava vincere non il gioco: siete d’accordo?

Il non far giocare l’avversario in primis e poi colpirlo. Di fatto è quel che ha fatto ieri il Cagliari al Castellani

Quando, a fine campionato si analizzerà la classifica, si vedrà quali club saranno salvi e le tre che retrocederanno in Serie B. Allora ci saranno tifosi che se la godranno e altri purtroppo tristi. La regola dello sport, che prevedere retrocessioni è questa, e fa parte del circo sportivo, non solo calcistico.

Alla lotta salvezza il Cagliari, vincendo a Empoli, ha messo sul tavolo da gioco (composto da otto squadre) le sue carte e intende rilanciare nelle contese dirette con Salernitana sabato prossimo e il primo aprile con l’Hellas Verona. I tre punti ieri erano fondamentali conseguirli, non importa come in una partita che qualcuno ha definito calcio alla Mazzone a Catanzaro a fine anni ’70 . Perchè contano i risultati e non il gioco champagne. Siete d’accordo in merito al nostro pensiero? Scrivetelo.

Subscribe
Notificami
guest

182 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nelle ultime gare i rossoblù hanno dimostrato di giocarsela alla pari contro Atalanta, Inter e...
A San Siro, a tratti, la squadra di Ranieri ha giocato meglio della squadra virtualmente...

Dal Network

Altre notizie

Calcio Casteddu