cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ranieri: “La classifica non deve ingannare, la Lazio sta bene”

Il mister parla in conferenza stampa a due giorni dall'importante sfida contro i biancocelesti

Le parole di Claudio Ranieri in vista di Lazio-Cagliari:

“Gli infortunati stanno bene e si sono riaggregati al gruppo. Una buona notizia vederli insieme a noi”.

“La Lazio gioca a memoria, sanno quello che vogliono e come prenderlo. Forse hanno perso qualche punto, ma qualificarsi in Champions con una partita d’anticipo vuol dire tanto. Ci sono grandi campioni, sanno trovare i gol. Anche se non avessero giocato in coppa non sarebbe cambiato nulla. Venivano da due giorni di grandi pressioni dopo la Salernitana, ma hanno reagito”.

“Sia a centrocampo che in attacco ho diverse soluzioni perché ho giocatori con diverse caratteristiche. Questo mi permette di stravolgere la formazione perché so che loro si fanno trovare sempre pronti”.

“Galliani finita la partita ha detto: è la squadra che ci ha messo più in difficoltà. Abbiamo fatto un primo tempo molto bello e dovevamo chiudere la partita lì. Loro non hanno fatto tanto di più, siamo noi che abbiamo indietreggiato troppo. Tutti i nostri allenamenti sono improntati all’intensità. Il Monza l’abbiamo sorpreso mettendoci a specchio, loro non se lo aspettavano e Palladino ha dovuto aspettare l’intervallo per correggere”.

“Sarri sa che sono in ritardo in campionato e punterà molto sulla partita dell’Olimpico. Dicono che non stiano bene, ma io ho visto una Lazio in piena forma e Sarri ha molte frecce nel suo arco. Un derby per me? No, è una squadra che rispetto. Alla Roma si ha un trasporto diverso, ma quando sto in un’altra squadra si è un professionista”.

“Lapadula non è al 100%, è dieci giorni che si sta allenando conseguentemente con noi, ma non è al massimo”.

“Immobile è un goleador nato, sono quei giocatori d’esperienza che sanno prima dove cade la palla. Io l’ho avuto da ragazzino alla Juventus ed è migliorato tanto da allora”.

“Gli attaccanti? Sapevo che dovevo aspettare. Non li ho avuti tutti dall’inizio o comunque non stavano bene. Adesso iniziano a stare bene, per questo non sono preoccupato. Le mie squadre hanno sempre trovato il modo di segnare”.

“Nandez? Mi auguro che il ragazzo stia bene. Non parlo di mercato. Ma questo di Bentancur è un po’ di tutti i procuratori: far girare il nome, perché c’è chi vuole rinnovare o chi vuole cambiare. Non mi metto dietro a queste parole, Nandez è concentrato, vuole rimanere. Se poi dovesse andar via lo ringrazieremo per quello che ha fatto”.

“Stadio? Sono contento. Avere un nuovo stadio all’altezza dei migliori impianti europei è qualcosa che rende orgogliosi tutti i sardi”.

Subscribe
Notificami
guest

11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Resi noti gli orari e le date delle sfide fino al primo di aprile...
Come spiegato da mister Ranieri in conferenza stampa, il numero 10 aveva bisogno di riposo...

Dal Network

Al Maradona i campioni d’Italia del nuovo tecnico Calzona subiscono il gol di Lewandoski, poi...
Ottima direzione di gara dell'arbitro: vede bene sui rigori richiesti da entrambe le parti e...
Allo Stirpe la sfida tra due ex compagni di squadra oggi allenatori Di Francesco-De Rossi,...
Calcio Casteddu