cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Il Cagliari premiato al Social Football Summit. Elisabetta Scorcu: “Orgogliosi e onorati”

Al club rossoblù si è riconosciuto l’impegno nella pianificazione, gestione e valutazione di processi ad alto impatto positivo

Il Cagliari Calcio è stato premiato a Roma con l’Impact Award nell’ambito del Social Football Summit 2022, evento internazionale sulla Football Industry tenutosi nella suggestiva cornice del Chiostro del Bramante. Il premio Impact Award è stato assegnato al Club rossoblù da Italiacamp, organizzazione che lavora con grandi realtà pubbliche e private per sviluppare progetti di impatto sociale, in virtù “della costruzione di una strategia di sostenibilità integrata”, spiega Leo Cisotta, Marketing & Business Development Director Italiacamp, “capace di portare valore al proprio territorio e a tutti gli stakeholder, esempio tangibile di come generare impatto positivo – sociale ed economico – sia oltre che una responsabilità, anche una leva strategica per le stesse società di calcio. Questo premio è il riconoscimento del percorso intrapreso dal club nella convinzione di come lo sport sia una di quelle Industry che può giocare un ruolo da protagonista grazie alla sua naturale vocazione a creare condivisione, socialità, comunità”.

“Il Cagliarisi legge ancora nella motivazione ufficiale – rappresenta quindi l’esempio di quanto l’impegno nella pianificazione, gestione e valutazione di processi ad alto impatto positivo sia oltre che una responsabilità a cui i club sono chiamati per loro stessa natura, una leva strategica di valore per le stesse società calcistiche”.

LA SOCIETA’. “Questo è un riconoscimento che ci rende orgogliosi e onorati perché rende merito a quanto il Club fa da anni in termini di modello sostenibile d’impresa – afferma la Responsabile CSR, Eventi e SLO del Cagliari Calcio Elisabetta Scorcu. “Grazie a una proprietà e una dirigenza estremamente sensibili ai temi della sostenibilità, dell’inclusione e dell’uguaglianza, abbiamo costruito tanti progetti che si evolvono in modo integrato all’interno nel territorio: tra gli altri, quelli contro omo-, bi- e trans-fobia e quelli su mobilità sostenibile, tutela dell’ambiente e lotta agli sprechi, quindi “Scuola di tifo” e “Casteddu4Special”. Iniziative in sinergia con gli stakeholder locali e non solo, che dal 2021 hanno nel nostro manifesto d’intenti #BeAsOne una stella polare in grado di dare ulteriore forza e struttura a tutto ciò che portiamo avanti. Il Cagliari non è una semplice società calcistica: rappresenta una Terra e un Popolo e tutte le loro prerogative, per questo ha il dovere di essere concretamente dentro ogni dinamica affiancando le comunità per costruire il mondo che verrà”.

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sfida importante per entrambe le squadre: il Cagliari cerca conferme...
Bilancio nettamente a favore dei nerazzurri: la vittoria rossoblù manca dal 2016, grazie al blitz...
Il tecnico rossoblù risponderà su quelli che saranno i temi della gara in programma domenica...

Dal Network

La società giallorossa ha messo in vendita i biglietti dei posti “a ridotta visibilità” di...
I bianconeri hanno perso ben diciannove punti dopo essere passati in vantaggio, ma non è...

Altre notizie

Calcio Casteddu