Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Cagliari, cinque scontri diretti per una salvezza ancora da ottenere

Spezia, Udinese, Genoa, Salernitana e Venezia sulla carta sono inferiori ai rossoblù, ma tutte avranno il fattore campo casalingo a favore nel faccia a faccia

Analizzando la zona salvezza a 13 gare dalla fine, la momento sono sei le squadre in lotta per retrocedere. Partendo dall’alto al basso troviamo lo Spezia (sconfitto ieri sera 2-1 nel posticipo dalla Fiorentina) con 25, l’Udinese a 24 dopo la decisione di far giocare la gara con la Salernitana, la Sampdoria a quota 23, il Cagliari e il Venezia (una gara in meno per i lagunari) a 21, il Genoa a 15 e Salernitana a 13, col punto riacquisito.

GLI SCONTRI DIRETTI DEL CAGLIARI. Spezia il 13 marzo (al netto di anticipi e posticipi) Udinese il 3 aprile, Genoa il 24 aprile, Salernitana l8 maggio e il Venezia il 22 nell’ultima giornata, sono tutte partite da affrontare in trasferta per Marin e compagni. Che stanno dimostrando di essere superiori alle appena citate rivali in questo girone di ritorno. Ovviamente è fondamentale proseguire nel segno della continuità e non abbassare la guardia. Facendo bottino pieno il Cagliari arriverebbe a quota 36. Che potrebbero anche bastare, anche se alla fatidica quota di 40 si è al sicuro da sorprese.

E QUELLI DELLE ALTRE CINQUE RIVALI DEI ROSSOBLU
SPEZIA
. I liguri di Motta, vincendo lunedì prossimo a Bologna, darebbero una spallata in positivo alla classifica. Viceversa un pareggio o un altro ko, potrebbe complicare le cose. Da qui al 22 maggio i bianconeri, delle rivali, devono sfidare il Cagliari il 13 marzo, il Venezia il 3 aprile e l’Udinese il 15 maggio.

UDINESE. La decisione di far giocare con la Salernitana, togliendo i 3 punti alla compagine di Cioffi, potrebbe creare dei contraccolpi considerando i prossimi tre impegni non certo agevoli contro Lazio e Milan. Lo scontro diretto con la Sampdoria arriva prima di due altre partite contro Roma e Napoli. Il 3 aprile alla Dacia Arena arriva il Cagliari, la settimana dopo la trasferta a Venezia. Le contese con lo Spezia il 15 maggio e a Salerno il 22 potrebbero essere pura formalità o decisive per la permanenza in Serie A.

SAMPDORIA. I 23 punti mettono sul guardingo i blucerchiati. Che devono giocare il 5 marzo trasferta alla Dacia Arena contro l’Udinese, mentre il 20 (se si giocherà) andrà al Penzo per vedersela col Venezia. Il 16 aprile a Marassi confronto con la Salernitana. Il primo maggio il derby col Genoa, che potrebbe essere da dentro o fuori per una delle due.

VENEZIA. Domenica alle 15 opportunità di mettere in cassaforte tre punti d’oro contro il Genoa, esattamente un mese dopo (20 marzo o altra data) il match casalingo con la Sampdoria e dopo la pausa la trasferta a La Spezia. Poi il confronto con l’Udinese e ultima di campionato in casa col Cagliari.

GENOA. I rossoblù di Blessin devono mettere a segno una super rincorsa. Il calendario, dopo il pareggio con la Salernitana che non ha migliorato le cose, propone domenica la partita sul campo del Venezia. Il Cagliari che ha iniziato a viaggiare forte, il derby con la Sampdoria le chance da non fallire. Anche con un pareggio non si andrà da  nessuna parte. Anzi probabilmente in Serie B.

SALERNITANA. La cenerentola del campionato, chje appena riavuto il punto di penalizzazione, deve recuperare due partite con Udinese e Venezia, che sono due scontri diretti da dentro o fuori. Facendo bottino pieno si rilancerebbe anche se la salvezza resterebbe complicata. A Nicola, che prende il posto di Colantuono, serve un nuovo miracolo dopo quello di anni fa a Crotone. Vanno sfruttate al meglio anche le partite con Sampdoria, Cagliari e Udinese.

36 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
36 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti