Resta in contatto

News

Coronavirus, i dati del Gimbe segnalano un peggioramento della curva epidemiologica. Nuovo picco di contagi in Sardegna: 211

43.941 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati nell’Isola. Con quello tra ieri e oggi i decessi complessivi sono in quasi 13 mesi 1.219

Peggiora ancora l’andamento della curva epidemiologioca in Sardegna che, dopo avere lasciato la zona bianca per qualche indicatore sopra soglia, oggi mostra numeri da zona gialla, anche se questo colore potrebbe essere cancellato per decisione del Governo. Secondo la Fondazione Gimbe, nella settimana 17-23 marzo nell’Isola aumenta l’indicatore relativo ai casi attualmente positivi per 100.000 abitanti che arrivano ad essere 817, cioè più dei 50 x100mila sotto i quali scatta la zona bianca (se mantenuto per tre settimane consecutive). Inoltre si registra un aumento del 40,4% dei nuovi casi rispetto alla settimana precedente. Restano invece sempre sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica (11%) e terapia intensiva (12%) occupati da pazienti Covid-19: la Sardegna si conferma così prima fra le regioni per percentuale più bassa di occupazione delle intensive.

I DATI AGGIORNATI A STASERA IN SARDEGNA. Salgono a 43.941 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati nell’Isola dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 211 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 943.882 tamponi, per un incremento complessivo di 3.546 test rispetto al dato precedente. Si registra un nuovo decesso (1.219 in tutto). Sono stabili a 173 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi, mentre sono 27 (+1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.160. I guariti sono complessivamente 29.177 (+79), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 185. Sul territorio, dei 43.941 casi positivi complessivamente accertati, 10.956 (+50) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.938 (+31) nel Sud Sardegna, 3.623 (+27) a Oristano, 8.621 (+34) a Nuoro, 13.803 (+69) a Sassari.

SANT’EFISIO COME UN ANNO FA. Come scrive l’ANSA tutto in una sola giornata, l’1 maggio, e niente corteo di fedeli con le tappe nei luoghi del martirio, da Cagliari a Nora. Anche quest’anno la celebrazione della Festa di Sant’Efisio, tra le più importanti processioni religiose del bacino del Mediterraneo, sarà condizionata dall’emergenza pandemica.  Sarà quindi un evento in forma ridotta e concentrato solo nella giornata dell’1 maggio (in genere si svolge sino al 4) con la città di Cagliari che non potrà sciogliere il voto “in presenza” al santo guerriero per aver liberato la città dalla peste nel 1652. In questa direzione, che ricalca le modalità dello scorso anno, si stanno muovendo istituzioni, enti e associazioni che organizzano la Festa.

ITALIA. 23.696 i positivi al test nelle ultime 24 ore. 460 le vittime in un giorno (lo stesso numero di ieri). Oggi sono stati effettuati 349.472 tamponi molecolari e antigenici, il tasso di positività è del 6,8%, in aumento dell’1%. I guariti oggi sono 21.673, 260 gli ingressi in terapia intensiva in 24 ore, che portano il numero dei ricoverati con coronavirus in rianimazione a 3.620. Il numero di posti letto occupati in più rispetto a ieri è di 32.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News