Resta in contatto

News

Posticipo Serie A: al Franchi la Fiorentina supera 3-2 l’Udinese. Castrovilli autore di una doppietta

Grande prestazione dell’ex Cremonese, assist e giocate oltre alle due reti. Iachini può respirare

Tre punti in cassaforte per la Fiorentina. Che batte 3-2 l’Udinese, capace di non mollare fino alla fine nel primo dei tre posticipi validi per il  quinto turno del massimo campionato.

LA CONTESA. Ricevuta la fiducia dal presidente Commisso (dopo il 2-2 con lo Spezia) il tecnico dei viola Iachini affronta la sfida contro i friulani sereno. Ospiti carichi dal 3-2 al Parma. Ma è chiaro che stasera al Franchi servono i 3 punti.  L’impatto è certamente importante, visto che dopo 11’ Castrovilli, servito in piena area da Biraghi, batte Nicolas col piatto sinistro, segnando il suo terzo gol in stagione e porta in vantaggio i suoi. Brivido però al 15’, quando il portiere di casa Dragowski si vede sfuggire un pallone apparentemente innocuo dalle mani e per poco Lasagna non ne approfitta per impattare. Dalla rete quasi subita al raddoppio toscano nel giro di 6’. A segnare è Milenkovic, che si trova sul primo palo sull’assist di Castrovilli, per agganciare il pallone di testa e superare ancora il portiere dei bianconeri, Nicolas che nulla può fare. Dal VAR c’è l’ok sulla regolarità da parte di Mariani e l’arbitro Forneau indica il centro del campo per la ripresa delle ostilità. Prova a scuotersi la formazione bianconera,  vicina a siglare al 36’ con Lasagna, il quale giunto in area fa partire il sinistro, Dragowski dice no grazie ad un grande intervento in uscita.  Prima dell’intervallo, che arriva dopo 1’ di recupero, i ragazzi di Gotti riaprono la loro gara realizzando al 43’ con Okaka di testa, sul suggerimento da parte di De Paul.

Al rientro in campo le premesse sono di una partita che ancora può dire tante cose.  Dopo 6’ Castrovilli riceve in area da Biraghi, manda a vuoto l’intervento di De Maio con una gran finta di corpo e, col destro a giro, la piazza la palla all’incrocio dei pali siglando il 3-1 con la sua prima doppietta in Serie A, la seconda in carriera dopo quella con la maglia della Cremonese. Duello in campo abbastanza indirizzato dalla parte della Fiorentina, che controlla senza tante difficoltà le incursioni udinesi verso la porta di Dragowski, ancora decisivo con un’altra parata al 15’ grazie ad un riflesso sul colpo di testa di Okaka, sicuro di marcare ancora. Il portiere polacco, dopo un avvio incerto, si riscatta alla grande, anche al 27’, intervenendo sul destro a giro, fatto partire da Deulofeu. Non male l’undici di Gotti in campo, ma le reti latitano. Come Pussetto che non arriva sul pallone al 39’ davanti alla porta dei viola.  Okaka però non sbaglia e di testa, complici marcature in area non certo da cerniera ermetica, mette in rete sull’assist di Forestieri. C’è ancora partita al Franchi. Nei 5’ concessi dall’arbitro Forneau si registrano un tiro di De Paul fuori, che non permette ai friulani di pareggiare.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Caro mio, era il S.Elia chiuso allora"

Fabián O’Neill

Ultimo commento: "Presente a quel Cagliari Roma 4-3. Una partita al livello del miglior Francescoli."

Lucio Bernardini

Ultimo commento: "Io ero presente perdemmo 1-0 gol di cravero trasferta indimenticabile eravamo in tanti che emozione ciao ragazzi sempre forza casteddu"

Carmine Longo

Ultimo commento: "Se giulius avesse un ds così ..... anche se ha avuto capozzucca e non è riuscito a tenere, ....sicuramente lo storpio do Marotta non la..."

Pierluigi Cera

Ultimo commento: "Ero ragazzino quando andò via per giocare con il Cesena e ci rimasi malissimo.."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News