Resta in contatto

News

Conte alla Camera: “Iniziative locali e regionali su riaperture illegittime”

Nel suo discorso in Parlamento il premier ha parlato di “Danni che potrebbero essere irreparabili da atteggiamenti ondivaghi. C’è di mezzo la salute”

Una difesa forte dell’operato del governo e un invito alla cautela per quanto riguarda la cosiddetta Fase 2. Questa l’informativa alla Camera del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, sull’emergenza Coronavirus, che è stata interrotta prima ancora che il premier la parola. L’opposizione ha iniziato infatti a protestare perché Conte non indossava la mascherina. II presidente della Camera Roberto Fico ha ricordato la decisione dei capigruppo secondo i quali dai banchi del governo è rispettata la distanza di sicurezza e quindi si può non mettere la mascherina a differenza di quanto deciso nel caso in cui si parli dai banchi dei deputati.

LE PAROLE DI CONTE. “Non ci sarà un piano rimesso a iniziative improvvide di singoli enti locali, ma basato su rilevazioni scientifiche. Iniziative che comportino misure meno restrittive non sono possibili, perché in contrasto con le norme nazionali, quindi sono da considerarsi a tutti gli effetti illegittime. Non c’è spazio, dunque, per scelte autonome da parte delle Regioni. Perché è troppo alto il rischio di danni irreparabili da atteggiamenti ondivaghi. Il governo ha sempre compreso la gravità del momento”.

“Quello messo in campo è un modo per far ripartire al meglio la nostra economia senza battute di arresto in futuro. Un approccio non graduale e incauto porterebbe ad una recrudescenza del contagio. Si riapre dal lavoro ma non dalla scuola e dalla socialità. Nessun Paese ha riaperto tutto insieme. Non possiamo permettere che gli sforzi compiuti risultino vani per imprudenze compiute in questa fase così delicata. Siamo ancora dentro la pandemia, non ne siamo usciti. Il 4 maggio è il primo passo fondamentale e necessario affinché tutto il Paese possa incamminarsi sulla strada di una conquista di una vita serena: questa fase sarà di convivenza con il virus e non di liberazione dal virus”.

 

 

52 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
52 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News