Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. Il Genoa passa 3-0 su un Bologna troppo nervoso che finisce in nove

Episodi fondamentali nell’esito dell’incontro che ha premiato la squadra di Nicola contro un’avversaria che fa un passo indietro chiudendo male la gara

Galvanizzato dagli ultimi risultati, in particolare la vittoria sul Cagliari di domenica scorsa l’undici di Nicola vuole rispondere al Lecce che nel pomeriggio ha battuto la Spal, portando a casa tre punti d’oro in chiave salvezza. Lo fa vincendo nettamente con un 3-0 importante al Dall’Ara su un Bologna a tratti irriconoscibile. L’undici ligure, nella prima parte di gara lascia giocare i padroni di casa, poi piano piano entra in partita, creando una chance al 24’ con la girata di testa da parte di Sanabria, che non si insacca per l’intervento sul primo palo di Skorupski e segnando al 28’ con Soumaro al primo gol in serie A, sul passaggio di Masiello.

BOLOGNA IN DIECI E SOTTO DUE VOLTE. Brutto fallo di Schouten in scivolata su Behrami. Massa estrae il cartellino giallo ma viene richiamato da Nasca al Var per sincerarsi della gravità del fallo e rientra in campo ed espelle (32’) il bolognese. Al 41’ felsinei graziati dal raddoppio a un passo dal raddoppio con Sturaro, servito da Criscito, controllo e destro al volo potente, ma l’ex Juventus non fa i conti col super intervento di Skorupski. Che capitola una seconda volta al 44’ sulla marcatura di Sanabria che, dopo essersi fatto circa 70 metri ingiustificatamente indisturbato, arriva al tiro che fa partire con un destro che il portiere riesce solo a smorzare ma non trattenere.

Nonostante il doppio passivo e l’uomo in meno, la squadra di Mihajlovic (che  a fine primo tempo ha avuto uno scambio di opinioni con l’arbitro) si riversa nella metà campo dei rossoblù liguri alla ricerca della rete che possa riaprire il confronto, ma occasione vere e proprie sui piedi o la testa dei giocatori, non ci sono state nei primi del secondo tempo. Unica opportunità al 17’, la doppia murata della difesa ospite prima su Skov Olsen, poi su Barrow. L’ex Atalanta ci riprova, sfiorando la siglatura al 41’ col pallone destinato sul primo palo. Il Bologna finisce in nove (al 44’ espulso anche Denswill) e subisce il terzo gol siglato su rigore siglato da Criscito al 45’.

17 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Continuiamo con capozucca, non è diventato un incapace all'improvviso ma quest'anno si deve imporre e deve dire a giulini di stare al posto suo. I..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News