Resta in contatto

Approfondimenti

Cragno e la nuova specialità della casa: le punizioni

Il portiere rossoblù ha pubblicato su Instagram un video che lo riprende in una serie di tentativi da calcio piazzato davvero pregevoli

NUOVA SKILL. Il periodo di convalescenza ha costretto Alessio Cragno a cambiare i piani d’allenamento. La spalla ancora fragile non gli ha permesso di svolgere i compiti propri del portiere, così non potendosi tuffare ecco il diversivo: tirare le punizioni. Il nazionale azzurro ha infatti postato su Instagram un video ripreso dal drone di Gianluca Maran che lo ritrae intento a provare qualche piazzato, con risultati assolutamente eccellenti.

LA TRADIZIONE. In molti ricorderanno portieri goleador come il paraguaiano Chilavert, il brasiliano Rogerio Ceni o il colombiano Higuita. In Sud America infatti sono stati diversi i portieri a cimentarsi con successo nella specialità dei calci da fermo, ma in Italia è sempre stata un’eventualità scongiurata dai tecnici.

QUESTIONE DI CENTIMETRI. Nei casi sopracitati la “bassa statura” (relativa a un portiere ovviamente) ha consentito di sviluppare maggiormente il gioco con i piedi rispetto ai classici numeri uno. Con i suoi 184 cm Cragno è un portiere di bassa statura, l’agilità e l’abilità palla al piede devono essere punti di forza assoluti. Quest’ultima caratteristica è diventata fondamentale nel calcio moderno, dove il portiere è considerato a tutti gli effetti l’ultimo uomo, lo stadio evolutivo finale del ruolo di “libero”.

MIGLIORAMENTO. Cragno ha fatto di necessità virtù e non potendo parare ha approfittato della convalescenza per affinare la tecnica con i piedi. Anche se forse non lo vedremo mai tirare le punizioni in campionato, possiamo apprezzare dal video la coordinazione, la precisione e la sensibilità del suo piede, doti utilissime anche in fase di impostazione dal basso.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Non credo possa essere Agostini il nuovo ct. Non mi sembra all'altezza."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti