Resta in contatto

News

La Coppa Italia è della Lazio: all’Olimpico Atalanta battuta 2-0

I biancocelesti grazie ai gol siglati da Milinkovic-Savic e Correa alzano il trofeo sei anni dopo l’1-0 alla Roma. Palo colpito: bergamaschi sfortunati

Allo stadio Olimpico di Roma la finale di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio è vinta dai biancocelesti, grazie al risultato di 2-0. Settimo sigillo della storia per la squadra  di Inzaghi, che riporta a casa il trofeo sei anni dopo il successo per 1-0 sulla Roma. La squadra bergamasca, sfortunata con il palo colpito nel primo tempo, non riesce a bissare la vittoria del 1963, quando si impose 3-1 al Torino.  Avvio non particolarmente vivace da parte di entrambe con la squadra di Inzaghi comunque più attiva rispetto a quella di Gasperini.

Al 26’ palo colpito dai bergamaschi  con la conclusione con il destro da parte di De Roon, sugli sviluppi di una punizione calciata da Gomez, sulla sfera si avventa Djimsiti, che si fa ribattere in modo provvidenziale a due passi dalla linea di Luiz Felipe, quindi è Zapata a cercare la rete di testa, palla fuori d’un  soffio. Bastos, già ammonito, è sostituito per scelta tecnica al 35’da Radu. Partita che si accende con qualche contatto di troppo, che Banti cerca di calmare estraendo alcuni cartellini gialli. Gomez al 44’ interviene in modo decisivo spedendo in angolo, una conclusione pericolosa di Immobile. Squadre all’intervallo dopo 1’ di recupero, sullo 0-0.

Castagne al 3’ della ripresa impegna uno Strakosha non al meglio, ad una parata in due tempi, non certo semplice. Ritmi molto alti stile Premier League nel secondo tempo, con l’Atalanta che crea scompiglio in campo avversario, senza però trovare il gol del vantaggio. Ovviamente in campo c’è anche la Lazio, che con Correa si propone in modo pericoloso in area al 29’, ma non fa i conti con Palomino, autore di un sontuoso intervento in piena area. Gomez si fa vedere con un’azione insistita al 32’, che si conclude con il pallone che cozza l’incrocio dei pali esterno.

MILINKOVIC-SAVIC. Mossa importante di Inzaghi, che fa entrare il serbo al 33’, il quale lo ripaga quattro minuti dopo con la rete che sblocca con perfetto colpo di testa sul secondo palo la contesa (sorprendendo Djimsiti) su assist di Leiva. La squadra bergamasca accusa il colpo e al 44’ chiude i giochi raddoppiando con Correa, il quale fa fuori Freuler e con sinistro batte Strakosha. Infine, nel 4’ dei 6 minuti complessivi del recupero, sugli sviluppi del corner battuto da Barrow, Gomez sfiora il gol che poteva riaprire la partita, con una conclusione sul primo palo.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Si vergogni sindaco e amministrazione di cagliari che fanno giocare la squadra ds 17 anni in uno stadio prefabbricato"

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News