Resta in contatto

News

Diritti tv, fumata nera. Per ora niente risoluzione con Mediapro

Terminata con un nulla di fatto la Assemblea di Lega per la questione diritti tv 2018/2021. Prossimo incontro lunedì. Cagliari tra le tre astenute

Non è passata la delibera sulla risoluzione del contratto con Mediapro. In via Rosellini ha dunque prevalso la linea portata avanti da Claudio Lotito. Dieci club presenti hanno votato a favore, cinque quelli che si sono astenuti, tra cui il Cagliari, mentre due società non erano presenti al momento del voto (Chievo e giustappunto Lazio ndr).

Di fatto, il fronte delle società orientate alla risoluzione dell’accordo con l’intermediario spagnolo ha perso un voto rispetto a ieri, con il Genoa che oggi si è astenuto dopo aver votato a favore ieri.

MEDIAPRO. L’intermediario spagnolo che si è aggiudicato i diritti tv del campionato per il triennio 2018/2021 per 1,50 miliardi di euro, ieri non ha presentato la fideiussione prevista da 1,2 miliardi proponendo una ulteriore garanzia di 200 milioni, cosa che ha fatto irritare i club e gli stessi vertici della Lega.

Nel corso dell’assemblea odierna è stato letto il parere del consulente legale della Lega, Alberto Toffoletto che ha rilevato come “le difformità sono di natura, quantità e importanza tali da rimuovere qualsivoglia dubbio rispetto alla piena legittimità della risoluzione del contratto”. A fronte di questo parere la Lega Serie A, pertanto, può rescindere il contratto con Mediapro in qualsiasi momento con una delibera.

GIUGNO E LUGLIO. Va ricordato che tra un mese è prevista la ratifica dell’ingresso in Mediapro dei cinesi di Orient Hontai, con il 54% per circa un miliardo di euro. In luglio l’intermediario spagnolo dovrà quindi versare i 200 milioni come prima rata del pagamento, sempre che nel frattempo la Lega non abbia deciso di rescindere il contratto.

Lunedì prossimo nuova assemblea dei venti club di Serie A. Vedremo che accadrà.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Campionato di serie B (vergognatevi) Ediz. 2022-23 - Portieri:BraccioFerro-Bruto-Pluto-Olivio..."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "ai sapientoni del calcio teorico indichiamo i seguenti dati reali: Cerri anni 26 presenze fra A e B 190 con 35 goal... Brunori anni 28 presenze fra..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News