Resta in contatto

News

Sau: “Con l’infortunio alle spalle vorrei giocare di più. Han? Mi somiglia”

Dalle lacrime al gol. Marco Sau, cinque mesi dopo l’ultima volta, domenica contro la Spal è tornato al gol, mettendosi alle spalle sfortuna e problemi fisici. E non ha più intenzione di fermarsi.

Ecco la seconda parte dell’intervista al Corriere dello Sport, in cui il bomber di Tonara ha parlato del momento della squadra e dei compagni. E del prossimo scontro salvezza contro il Sassuolo.

Sul minutaggio:I numeri di questa stagione mi stanno molto stretti. È normale che voglia stare in campo più tempo possibile. Non è stato così anche perché spesso mi sono dovuto sacrificare per la squadra, ma non mollo la presa e spero di tornare al gol quanto prima. Più considerazione dopo il gol? Le decisioni le prende l’allenatore e io le rispetto sempre. Anche perché l’unico pensiero di un giocatore deve essere quello di allenarsi intensamente e farsi trovare pronto. Anche se sarà più complicato con tutta questa concorrenza in avanti… Non può fare che bene alla squadra e far crescere il livello del reparto offensivo, anche perché siamo in tanti e tutti bravi“.

Due i gol realizzati:Ma il primo è più ‘da Sau’. In quello contro il Crotone ho fatto un ottimo movimento per smarcarmi. La corsa verso la porta e il tiro con il portiere in uscita“.

Sui compagni e gli ex: “Borriello e Pavoletti? Sono due giocatori fisicamente presenti che danno soluzioni diverse alla squadra. Pavoletti forse segna meno ma si sacrifica di piùFarias? Non ho seguito le questioni del mercato ma ora lui è qui e deve stare tranquillo, pensando solo a fare bene e mettendo a segno gol e assist, quello che lui sa fare. I fischi? Non appena si sbloccherà, la gente dimenticherà tutto. Han il mio erede? In effetti mi somiglia un po’, ma speriamo che ce ne siano tanti altri. Ci sono molti ragazzi, sardi e non, che sono bravi“.

Sul Sassuolo:Sette gol non sono facili da digerire e speriamo che siano ancora un po’ abbattuti, ma probabilmente loro si vorranno rifare. Noi abbiamo fatto bene a Crotone e poi in casa contro la Spal, quindi dobbiamo provare a continuare sulla stessa scia. All’andata per noi era una partita importante perché venivamo da un successo in trasferta ma l’abbiamo toppata e da lì sono iniziati i problemi. È stato uno scivolone e il primo a pagare è stato l’allenatore ma il calcio è fatto così. Ora siamo pronti a riscattarci perché la vittoria ci ha dato una bella boccata d’ossigeno“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Il tutto parte da Giulini perché è lui che negli ultimi anni ha fatto il mercato e non il ds, dunque per me in primis al Cagliari manca il rispetto..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini comunque vada un tecnico giovane bravo e con tanta voglia di fare bene sia in A o B e col cuore ROSSOBLU"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News