Resta in contatto

Approfondimenti

Van der Wiel, stasera il vero esame

Dopo mesi di prove e false partenze oggi arriva l’esame definitivo per Gregory Van der Wiel. Quasi certamente sarà lui a prendere il posto dell’infortunato Faragò e paradossalmente un vice Campione del Mondo nonchè ex Paris Saint-Germain dovrà cercare di non far rimpiangere l’ex Novara. Si, perchè in questo momento Faragò è uno dei giocatori più in forma della squadra, un punto fermo per Diego López che in lui ha creduto fin da subito.

Sabato scorso Van der Wiel ha disputato un’ottima partita dimostrando dei miglioramenti fisici e tattici assolutamente convincenti. Il tempo del recupero è quindi finito, non ci sono più scuse. Il giocatore si è ristabilito e adesso è giunto il momento di far vedere di che pasta è fatto. Dimenticate le pessime prestazioni contro Genoa e Pordenone si ripartirà dal secondo tempo contro la Sampdoria, quando con un assist vincente l’olandese è stato decisivo per la rimonta.

Ovviamente sarebbe irrealistico pensare a una grandissima prestazione dell’esterno orange. Davanti c’è la Roma e non una squadra qualsiasi. Ciò che ci si aspetta però è tanta corsa accompagnata da una maggiore disciplina tattica, quello che è mancato nelle prime due opache uscite. Garantita invece la qualità tecnica delle sue giocate: non c’è dubbio che quando si tratta di controllare il pallone o di crossarlo le esperienze in Champions e in Nazionale si vedono tutte anche senza una condizione fisica ottimale. Oggi però la condizione ci deve essere. Il tempo delle attese è finito.

 

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Il tutto parte da Giulini perché è lui che negli ultimi anni ha fatto il mercato e non il ds, dunque per me in primis al Cagliari manca il rispetto..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini comunque vada un tecnico giovane bravo e con tanta voglia di fare bene sia in A o B e col cuore ROSSOBLU"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti