Resta in contatto

Approfondimenti

Paolo Faragò: il primo gol in A non si scorda mai

Il nono minuto di Cagliari-Benevento Paolo Faragò (al di là di quella che sarà la sua carriera) non lo scorderà mai. Il suo gol che beffa Brignoli, è il primo nella massima serie alla sua sedicesima presenza nel massimo campionato. È esploso giustamente di gioia lui, così come hanno festeggiato tutti i presenti di fede rossoblù ieri sera alla Sardegna Arena. Una rete importante per il campionato del Cagliari.

Il centrocampista, arrivato a gennaio scorso dal Novara, fortemente voluto dal presidente Giulini, sta fornendo prestazioni assolutamente positive in maglia rossoblù: nella gestione Rastelli ha sfiorato due gol (clamorosa l’occasione tutto solo davanti a Buffon allo Stadium contro la Juventus, e fornito l’assist del momentaneo 1-2 contro il Genoa due domeniche fa). Faragò sta diventando dunque assolutamente decisivo negli assist: quello fornito a Pavoletti per lo splendido colpo di testa che ha regalato tre punti che valgono oro, lo testimonia senza ombra di smentita.

Ora López sa che ha una freccia in più nell’arco, con il centrocampista classe 1993. E lui è consapevole che questo Cagliari per crescere delle sue indubbie qualità, ne ha tanto bisogno.

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti