cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Milan-Cagliari: le pagelle di CalcioCasteddu

CRAGNO: VOTO 6. Tutto sommato positiva la sua prova. Parte però leggermente in ritardo sulla punizione decisiva di Suso, comunque difficile da neutralizzare.

PADOIN: VOTO 5,5. Cerca di fare il suo con il solito impegno. Nella ripresa non riesce a contenere Borini che va al tiro e impegna severamente Cragno.

Dall’83° FARAGÒ: VOTO n.g.

ANDREOLLI: VOTO 5. Il suo match si concentra essenzialmente nell’azione della prima rete milanista: perde di vista Cutrone nel momento decisivo con eccessiva leggerezza.

PISACANE: VOTO 7. Un’ottima prestazione per controllo e senso della posizione. Si esibisce pure in un disimpegno di qualità nella ripresa, guadagnandosi il fallo.

CAPUANO: VOTO 5. Si fa saltare sempre da Suso, regolarmente. Un buono spunto in uscita, ma è oggettivamente poco per riscattare una gara di sofferenza.

IONITA: VOTO 6. Lavoro abbastanza oscuro e concreto, che limita il turco Çalhanoglu già in serata no di suo. Nel primo tempo tenta al volo su azione da corner, calciando altissimo.

CIGARINI: VOTO 5,5. Cerca appena può il rilancio in direzione delle punte, con la consueta personalità. Tuttavia, fa fatica in mezzo al campo e non riesce a costruire in modo efficace.

BARELLA: VOTO 7,5. Il ragazzo ha il fuoco dentro. Sembra indemoniato, in un palcoscenico del genere che potrebbe intimidire chiunque. Ma non lui: non si mette molti problemi nei tackle, entrando pure duramente e puntando sempre all’attacco con grande consapevolezza.

JOÃO PEDRO: VOTO 6,5. Si guadagna un meritato giallo per simulazione, poi cresce di intensità. Un tiro a giro sul fondo, poi il pari con un mancino di prima intenzione. Esce in barella per una ginocchiata alla schiena ricevuta da Bonucci: in bocca al lupo.

Dal 76° COP: s.v.

SAU: VOTO 6. Coglie un palo nel primo tempo, coordinandosi bene nonostante la posizione defilata. Ottimo numero su due avversari in cui si fa male, per poi rientrare in campo.

FARIAS: VOTO 7. Elettrico, concreto, ha saputo rendersi pericoloso e tenere in apprensione il Milan con i suoi spunti. Suo l’assist per il pari momentaneo.

Dall’86° COSSU: n.g.

All. RASTELLI: VOTO 6,5. Ritorna al 4-3-1-2 e se la gioca bene, questa partita a San Siro. Intensità, personalità e carattere: tutto in crescita, il che rappresenta un’ottima notizia. Perplessità ancora sulla difesa – su alcuni interpreti in particolare – e la consapevolezza che una prima punta manchi come il pane.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Ricordate Valter Birsa? Concluse a Cagliari la carriera: ora vive nel suo Paese e segue...
Cinque punti nelle ultime tre partite, con Atalanta, Inter e Juventus, hanno certificato come i...

Dal Network

Altre notizie

Calcio Casteddu