Resta in contatto

Approfondimenti

Milan-Cagliari: le pagelle di CalcioCasteddu

CRAGNO: VOTO 6. Tutto sommato positiva la sua prova. Parte però leggermente in ritardo sulla punizione decisiva di Suso, comunque difficile da neutralizzare.

PADOIN: VOTO 5,5. Cerca di fare il suo con il solito impegno. Nella ripresa non riesce a contenere Borini che va al tiro e impegna severamente Cragno.

Dall’83° FARAGÒ: VOTO n.g.

ANDREOLLI: VOTO 5. Il suo match si concentra essenzialmente nell’azione della prima rete milanista: perde di vista Cutrone nel momento decisivo con eccessiva leggerezza.

PISACANE: VOTO 7. Un’ottima prestazione per controllo e senso della posizione. Si esibisce pure in un disimpegno di qualità nella ripresa, guadagnandosi il fallo.

CAPUANO: VOTO 5. Si fa saltare sempre da Suso, regolarmente. Un buono spunto in uscita, ma è oggettivamente poco per riscattare una gara di sofferenza.

IONITA: VOTO 6. Lavoro abbastanza oscuro e concreto, che limita il turco Çalhanoglu già in serata no di suo. Nel primo tempo tenta al volo su azione da corner, calciando altissimo.

CIGARINI: VOTO 5,5. Cerca appena può il rilancio in direzione delle punte, con la consueta personalità. Tuttavia, fa fatica in mezzo al campo e non riesce a costruire in modo efficace.

BARELLA: VOTO 7,5. Il ragazzo ha il fuoco dentro. Sembra indemoniato, in un palcoscenico del genere che potrebbe intimidire chiunque. Ma non lui: non si mette molti problemi nei tackle, entrando pure duramente e puntando sempre all’attacco con grande consapevolezza.

JOÃO PEDRO: VOTO 6,5. Si guadagna un meritato giallo per simulazione, poi cresce di intensità. Un tiro a giro sul fondo, poi il pari con un mancino di prima intenzione. Esce in barella per una ginocchiata alla schiena ricevuta da Bonucci: in bocca al lupo.

Dal 76° COP: s.v.

SAU: VOTO 6. Coglie un palo nel primo tempo, coordinandosi bene nonostante la posizione defilata. Ottimo numero su due avversari in cui si fa male, per poi rientrare in campo.

FARIAS: VOTO 7. Elettrico, concreto, ha saputo rendersi pericoloso e tenere in apprensione il Milan con i suoi spunti. Suo l’assist per il pari momentaneo.

Dall’86° COSSU: n.g.

All. RASTELLI: VOTO 6,5. Ritorna al 4-3-1-2 e se la gioca bene, questa partita a San Siro. Intensità, personalità e carattere: tutto in crescita, il che rappresenta un’ottima notizia. Perplessità ancora sulla difesa – su alcuni interpreti in particolare – e la consapevolezza che una prima punta manchi come il pane.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Barella ha fuoco dentro…spero di no altrimenti se ne va gennaio…

Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un sardo......."

Gigi Riva

Ultimo commento: "La storia di Gigi Riva e di quel grande Cagliari con tutti gli altri campioni è talmente bella da sembrare inventata. E giustamente è diventata..."

Radja, una storia di vita che sembra un film

Ultimo commento: "Sei un uomo prima di un giocatore ..per sei sempre stato grande e quando sei andato via dalla squadra mi si e spezzato qualcosa sei un grande ...vai..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Anche a Mannini..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Un fuoriclasse VERO. Grande anche dal punto di vista umano, amato in tutte le piazze in cui ha giocato. Se solo fosse arrivato prima al Cagliari."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da Approfondimenti