cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Rastelli: “Piena fiducia nell’operato della società sul mercato”

Queste le parole del tecnico del Cagliari Massimo Rastelli alla vigilia dell’incontro con il Milan, nella consueta conferenza stampa al centro sportivo di Asseminello.

“Mando un messaggio di solidarietà alla popolazione ischitana, ci tengo con tutto il cuore. Sconfitta troppo pesante con la Juventus: con un pizzico di buona sorte in più avremmo potuto sperare in qualcosa di meglio. Con il Milan abbiamo preparato la gara al meglio, i ragazzi stanno dando il massimo per mettermi in difficoltà nelle scelte. Vogliamo essere propositivi e attenti alle due fasi. Bravi nella lettura della partita e gestione della palla il migliore possibile, per creare occasioni con più facilità. Dobbiamo cercare di mantenere la nostra identità, pur in funzione degli avversari che incontriamo. Solo mantenendo una certa identità possiamo puntare a prestazioni importanti”.

“Il Milan ha una condizione migliore, perché è partita prima ed è maggiormente rodata rispetto alla Juventus. Idee di gioco ben definite, si è alzato il loro tasso qualitativo e generale. Pur essendo una squadra molto propositiva con l’appoggio di diversi elementi in fase offensiva, costringono gli avversari a difendere bassi. Ripartono con il possesso e “sfiancano” gli altri”.

“Vedo tanta armonia nel gruppo e la determinazione per fare sempre meglio. La domenica dobbiamo sempre mettere in pratica ciò che facciamo in settimana. Deiola e van der Wiel non convocati: l’olandese arriva con una lieve distorsione, sarà disponibile per il Crotone. Ha grande qualità, tecnica sopraffina, peculiarità offensive. Ho parlato a lungo con lui per cercare di farlo calare il più in fretta possibile nella realtà italiana. L’importante è che sia arrivato con la testa giusta. Nel suo ruolo ho già giocatori molto duttili, lavorando su Faragò ho avuto risultati positivi. Il lavoro fatto in tal senso siamo già pronti in caso di difficoltà. Se Sau può fare la prima punta? Sì, può fare tutto. Il rigorista designato è Joao Pedro: poi chi gioca al suo posto e se la sente, tira. L’ultimo tassello del mercato? Ho la fortuna di lavorare in una piazza importante e in una grande società: massima fiducia nella società e nel lavoro di Rossi (glissa su eventuali nomi, ndr). Noi allenatori siamo i primi a desiderare che arrivi in fretta la fine del mercato, per poter lavorare al meglio. La VAR? Limerà nel tempo le piccole sbavature già emerse. Ma credo che eliminerà tante polemiche in futuro”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La classifica della Serie A se a segnare fossero solo i giocatori italiani...
Il Cagliari riprenderà oggi la preparazione in vista della sfida del Ferraris lunedì prossimo...
Un saluto dalla redazione di CalcioCasteddu: iniziamo come di consueto con le prime pagine dei...

Dal Network

La squadra di Juric, squalificato e sostituito da Paro in panchina, e quella di Di...
Le parole del Direttore Tecnico bianconero dopo la sconfitta in casa dell'Hellas Verona su voci...

Altre notizie

Calcio Casteddu