Resta in contatto

Approfondimenti

Rafael e il suo rapporto a distanza con la rete

Durante l’allenamento pomeridiano il portiere brasiliano Rafael posta sul suo profilo Istangram una foto in cui è ritratto seduto al bordo laterale del campo, mentre guarda da esterno la rete. L’immagine viene accompagnata dalla seguente descrizione: “La porta da lontano sembra più piccola, invece è sempre alta 2,44 m  e la larghezza tra i due pali è di 7,32 m. #calcio #ilovethisgame”.

Una porta che ultimamente appare sempre più lontana per l’estremo difensore, che dopo il ritorno di Cragno e il recente infortunio alla mano è tornato a occupare il ruolo di secondo, nonché quello per cui era stato chiamato a fare a suo tempo quando il Cagliari era in serie B. Rafael si è dimostrato disponibile ad aiutare i più giovani ma allo stesso tempo non si accontenta della panchina. D’altronde Cragno si sta facendo notare in maniera positiva dando un’ottima mano anche nell’ultima partita disputata contro il Palermo. Al brasiliano, ora più che mai, tocca recuperare al meglio le sue condizioni fisiche e dimostrare al mister di poter continuare ad essere un buon guardiano dei pali aiutando la squadra proprio come fece in passato.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "I nostri osservatori insieme al nostro Capoburla, sembrano Paolo Villaggio e Filini nella partita a tennis in un celebre vecchio film🙈"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti