Resta in contatto

Approfondimenti

Amarcord rossoblù: Mario Ielpo, avvocato tra i pali

Un ottimo portiere, dallo stile sobrio ed efficace. Mario Ielpo è stato uno dei grandi protagonisti della doppia promozione dalla C1 alla A con Claudio Ranieri in panchina tra il 1988 e il 1990. Un calciatore con importanti interessi fuori dal campo.

Nato a Roma nel 1963, Ielpo si formò nel vivaio della Lazio con cui arrivò fino in prima squadra ma inizialmente senza debuttare. Un prestito a Siena per assaggiare finalmente il campo e il rientro alla base, dove giocò in B per altre due stagioni. Nel 1987 l’ingaggio da parte del Cagliari, immerso in uno dei periodi più critici della sua storia con la recente caduta in C. La maglia numero uno, una volta infilata, non la tolse più per ben sei stagioni in cui collaborò attivamente alla rinascita rossoblù. Dopo la conquista della qualificazione Uefa nel 1993, l’addio alla Sardegna – dopo 205 partite – per diventare il secondo di Sebastiano Rossi al Milan e conquistare gli unici titoli della carriera: due scudetti (1994 e 1996), la Champions League ’94, una Supercoppa Europea e due Supercoppe italiane, pur sempre da riserva. Una peculiarità di Ielpo è il conseguimento della laurea in Giurisprudenza durante gli anni da calciatore. Oggi infatti esercita la professione di avvocato a Milano.

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti