Resta in contatto

Approfondimenti

Faragò e l’etichetta “non pervenuto”

Paolo Faragò era arrivato al Cagliari nell’ultima sessione di mercato invernale, proveniente dal Novara. In cadetteria si era fatto valere nelle ultime stagioni, rivelandosi un giocatore molto interessante. Un giovane che però ha avuto grandi difficoltà nell’approccio alla Serie A.

Centrocampista di buone doti offensive, il giocatore di Catanzaro era stato presentato dall’allora direttore sportivo Capozucca in questo modo: “Faragò era stato vicino già quest’estate, poi per vari motivi non se n’è fatto nulla. Quest’anno con il Presidente abbiamo deciso di portare avanti l’operazione, risolta in modo tutto sommato veloce in soli 3 giorni: siamo ben lieti del suo arrivo. Lo conosco bene e l’ho osservato giocare molte volte. Si è parlato di ringiovanire la rosa, però il suo arrivo si è concretizzato a prescindere per il Cagliari di oggi e domani. Speriamo mantenga ciò che ci auguriamo nel difficile salto di categoria“. In realtà e clamorosamente, l’ex novarese si fece subito male in allenamento subito dopo il debutto in A contro la Roma. Appena 9 minuti. Da allora numerose settimane ai box e il passaggio a status di “non pervenuto”. Nella parte finale di stagione, una volta ristabilitosi, ha trovato spazio in altre otto occasioni. Contratto con il Cagliari fino al 2020, il Novara ha appena incassato un sostanzioso premio per il suo obbligo di riscatto: riuscirà a ritagliarsi uno spazio nello scacchiere di Rastelli? Per lui sono in lizza anche diverse pretendenti in B.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Joao Pedro deve restare

Ultimo commento: "IN TURCHIA RESTERÀ FERMO UN MESE PER STIRAMENTO, GRANDE FORTUNA DEL CAGLIARI PER LA SUA FUORIUSCITA."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti