Resta in contatto

Approfondimenti

Artur Ionita, una stagione per scacciare la sfortuna

Pur essendosi visto poco, Artur Ionita ha comunque dimostrato di essere un giocatore di qualità elevata. Quelle doti che ai tempi di Verona tanto avevano attirato l’attenzione di Napoli e Juventus non sono state offuscate dal lungo infortunio. L’ottima tecnica di base e l’elevata duttilità tattica lo rendono indispensabile nei meccanismi di Massimo Rastelli, confermando quello che già si era visto di lui con gli Scaligeri.

Purtroppo anche la propensione agli infortuni si è confermata la stessa e il centrocampista moldavo si è trovato ancora una volta con le ali tarpate. Questo deve essere il suo anno. A 27 anni è arrivato il momento di consacrarsi e le qualità per diventare uno dei protagonisti del campionato ci sono tutte. Anche se siamo solo all’inizio del calciomercato e tutto può ancora succedere, il giocatore è considerato incedibile dal tecnico e dalla società. Se quindi volete un primo nome per il fantacalcio 2017/2018 puntate su Artur Ionita.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

gia’ quest’anno ha fatto un buon finale per me’ viene un top giocatore…di alto livello…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

È già stato fondamentale questa stagione. Insieme a Barella è il titolare inamovibile a centrocampo, se arrivasse un buon regista…

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grandissimo Herrera!!! Garra uruguagia, cuore rossoblu."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti