Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Champions, Real Madrid-Inter 2-0. Nerazzurri agli ottavi da secondi del girone: Domenica a San Siro c’è il Cagliari

Gli uomini di Simone Inzaghi chiudono la fase a gironi uscendo a mani vuote dal Al Santiago Bernabeu. Fatali i gol di Kroos e Assensio. Espulso Barella

L’Inter, sicura del posto agli ottavi (cosa fallita un anno fa) esce sconfitta 2-0 in casa del Real Madrid, e chiude seconda nel girone. Lunedì conoscerà la sua avversaria.

LA CONTESA. Ancelotti schiera Jovic titolare al posto di Benzema al centro dell’attacco, Simone Inzaghi invece si affida in avanti a Martinez al fianco di Dzeko. La sfida si accende già al 3’, quando la conclusione di Vinicius va fuori di poco. Al 7’ è Brozovic a calciare da fuori area di prima intenzione, sfera fuori di un soffio. 13’ Dumfries calcia al volo di destro, Carvajal provvidenziale a nel salvare un gol fatto. Dall’altra parte, un minuto dopo, esterno della rete di Rodrygo. Preludio al gol spagnolo al 18’ con Kroos: stop di destro e poi dalla distanza ad incrociare che va in rete. I lombardi attaccano alla ricerca del pareggio che, al 32’, fallisce di pochissimo Peresic. Quattro minuti dopo, fortunatamente Jovic (a tu per tu con Handanovic) coglie solo l’esterno della rete. Al 41’ Var che verifica un intervento di Carvajal in area con il possibile tocco di mano, che non c’è e si prosegue. Prima dell’intervallo (46’) palla di poco fuori, da parte di Rodrygo.

Al 3’ della seconda parte del match Calhanoglu imbecca Barella: conclusione alta sopra la traversa. Handanovic (12’) nega il 2-0 a Jovic, poi si oppone al 14’ sul tiro a botta sicura di Casimiro. Rosso a Barella deciso dal Var al 20’, per reazione con un mezzo pugno all’altezza del polpaccio di Militao, dopo un fallo subito. Cinque minuti dopo latra parata dell’estremo difensore dei nerazzurri su Rodrygo. Il 2-0 lo sigla a 9′ dalla fine Asensio con una conclusione a giro che colpisce il palo e si insacca. Vince il Real Madrid. l’Inter, che penserà alla Champions inizio 2022, si rituffa in campionato. Domenica, 20.45 a San Siro, arriva il Cagliari dell’ex Mazzarri in cerca di punti salvezza.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Tutte cose di cui è dotata questa società di peracottari. Mettiamoci a ridere che è meglio va."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da L'angolo dell'avversario